1200 vini, 25 Paesi: la Valpolicella Annual Conference si collega con il mondo

A fine febbraio va in scena la Valpolicella annual conference, un evento che quest’anno sarà completamente online

Due giorni per riunire operatori, giornalisti, stakeholder ed esperti in campo enoico da tutto il mondo nel segno dell’eccellenza della Valpolicella. Il 26 e il 27 febbraio va in scena la Valpolicella annual conference. Un evento completamente online dove i protagonisti saranno i vini della Valpolicella e i suoi produttori.

1200 campioni di vino Amarone, Valpolicella e Ripasso (4 etichette per ciascun vino per ogni azienda partecipante) che sbarcano in 25 Paesi target. Ci saranno dagli Emirati Arabi a Hong Kong, dalla Russia agli Stati Uniti, dal Giappone alla Germania. Una vetrina importante per la Valpolicella, che quest’anno ha deciso di annullare il suo Anteprima Amarone e dare a tutti appuntamento al 2022.

Due giorni di confronto e degustazioni digitali, dalla Valpolicella a tutto il mondo

“Un format tanto smart quanto efficace, – sottolinea il presidente del Consorzio vini Valpolicella, Christian Marchesini – che vede la denominazione veronese fare da apripista a un concept innovativo, multicanale e di servizio. Un evento in grado di collegare contemporaneamente tutti i decisori del settore. Produttori, buyer e operatori esteri e stampa nazionale e internazionale”.

“Tra i punti di forza del progetto – aggiunge il presidente – non solo i contenuti di filiera che saranno oggetto di confronto anche istituzionale, ma soprattutto le degustazioni digitali. Degustazioni che saranno rigorosamente live dei tre principali vini espressione del territorio e dell’elevata qualità raggiunta dalle cantine della Valpolicella“.

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts

Ultimi Articoli