More

    Morellino di Scansano, sì a “Toscana” in etichetta

    Vino senza solfiti, ma esiste davvero? Le risposte dell’enologo

    Se ne sente parlare sempre più spesso e ha catturato l'attenzione di un numero crescente di produttori, enologi ed esperti del settore. Stiamo parlando del vino senza solfiti.

    Industria 4.0 e vino, come beneficiare del Credito d’Imposta

    ERInformatica presenta il suo pacchetto “chiavi in mano” pensato appositamente per il mondo del vino, per virare verso un’industria 4.0 beneficiando del 50% in credito d’imposta.

    Vino Chianti, che successo: è boom di vendite da inizio 2021

    Il successo del Vino Chianti non si ferma, neanche in questo momento ancora - purtroppo - difficile causa pandemia

    Gin Tonic Day 2021

    Il 9 aprile è il Gin Tonic Day, ecco qualche consiglio per festeggiarlo al meglio!

    Gelate a Montalcino: si accendono i falò

    Come in Borgogna anche a Montalcino si accendono i falò per contrastare le gelate fuori stagione Il freddo è arrivato decisamente fuori stagione; dopo un...

    Novità in casa Morellino di Scansano. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n° 68 del 19 marzo 2021, sarà infatti possibile inserire la dicitura “Toscana” sull’etichetta dei suoi vini a denominazione di origine controllata e garantita (DOCG). “Un valido supporto, in particolare nei mercati esteri” afferma ai microfoni de I Grandi Vini il Direttore del Consorzio Alessio Durazzi.

    La forza del brand Toscana per il vino maremmano

    Qual è il valore aggiunto della dicitura “Toscana” in etichetta e quali mercati saranno più sensibili a questa indicazione? La risposta del Direttore del Consorzio arriva puntuale.

    “Ci aspettiamo che il nome ‘Toscana’ in etichetta possa fornire un valido supporto al consumatore estero, che potrà identificare con maggior facilità la provenienza del vino ed abbinare il marchio Morellino di Scansano a Toscana – afferma Alessio Durazzi. – Un brand che, come tutti sappiamo, è molto forte. In generale, la dicitura ‘Toscana’ può essere un ottimo complemento al brand Morellino di Scansano DOCG per tutti paesi esteri, in particolare nel mercato USA“.

    Nuova dicitura in etichetta per il Morellino di Scansano, ecco come funziona

    Regole pratiche dal Consorzio. L’indicazione “Toscana” sarà facoltativa, ma siamo certi – sottolinea Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio – che i produttori sapranno sfruttare al meglio questa possibilità”.

    Il nome geografico “Toscana” dovrà seguire la denominazione Morellino di Scansano. Dovrà, inoltre, essere riportato al di sotto della menzione specifica tradizionale “denominazione di origine controllata e garantita” oppure dell’espressione dell’Unione europea “denominazione di origine protetta“. I caratteri del nome “Toscana” dovranno avere un’altezza inferiore a quella dei caratteri della denominazione e avere lo stesso font. Stesse indicazioni per quanto riguarda stile, spaziatura, evidenza, colore e intensità colorimetrica.

    L’annata 2020 del Morellino di Scansano

    Il 2020 è stato un anno ricco di riconoscimenti per il Morellino di Scansano. Buone notizie anche dalla vigna e in particolare dalla vendemmia, con un’annata 2020 che fa ben sperare.

    “Una produzione inferiore rispetto all’anno precedente ma un’ottima qualità, che ci fa guardare con ottimismo all’uscita nei nuovi vini – ci dice il Direttore Alessio Durazzi. – Le uve hanno un grande potenziale grazie al raggiungimento di una maturazione fenolica ottimale. I vini di annata invece avranno grande intensità olfattiva che li renderà appaganti sin dall’inizio della loro commercializzazione. Per le Riserve, infine, ci sono tutte le premesse per ottenere vini di struttura, equilibrio e longevità“.

    Eventi: il Morellino di Scansano a Anteprime di Toscana

    Dopo il rinvio di Vinitaly, c’è grande attesa per Anteprime di Toscana, la settimana dedicata alle nuove annate dei vini della regione. Presente, ovviamente, anche il Morellino di Scansano. La denominazione dovrebbe essere di scena nella seconda giornata, il 15 maggio.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    Buona Pasqua da La Serena, un brindisi alla primavera con i vini della cantina

    Dal Brunello al Rosso di Montalcino, alla Cantina La Serena la Pasqua ha il profumo del buon vino. In attesa della bella stagione. La Pasqua coincide, quest'anno, con i primi...

    Laimburg, vini che invecchiano nella roccia

    La cantina scavata nella roccia porfirica è uno dei fiori all'occhiello di Laimburg, dove vengono conservati e affinati alcuni dei suoi vini. Qui si svolgono anche degustazioni ed eventi istituzionali

    Dl Sostegno: chi ne beneficierà e quali sono i parametri per fare domanda

    Dall'8 Aprile arrivano i fondi del Dl Sostegno Cambiano i parametri di assegnazione nel Dl Sostegno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 Marzo: punto chiave...