Le bevitrici di vini premium guidano il mercato degli Stati Uniti

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Azoto, produzione di vino e packaging alimentare: ecco cosa li lega

L’azoto interviene in più settori della filiera alimentare e nella produzione di vino. Un gas che oggi può essere autoprodotto dalla stessa cantina o azienda in modo facile e sicuro.

Data uscita nuova annata Chianti: il Consorzio chiede di anticipare a gennaio 2022

il Consorzio di Tutela Vino Chianti ha chiesto alla Regione Toscana di anticipare di due mesi la data di uscita della nuova annata.

Rincaro materie prime: anche nel mondo del vino si rivedono i listini

Il rincaro delle materie prime colpisce anche i produttori di vino: il mondo del vino chiede attenzione del governo in legge di bilancio Le aziende...

Master of Wine Symposium: in Germania nel 2023

Il decimo Master of Wine Symposium internazionale si svolgerà in Germania nel 2023, dopo la cancellazione dell'evento ad Adelaide, in Australia, che era stato programmato per il prossimo anno.

Wine Intelligence: il 49% di bevitori di vini premium negli Stati Uniti sono donne. Mercato segmentato in Ultra, Popular e Super Premiun.

La crescita del volume del vino nel mercato vinicolo statunitense nel 2020 e nel 2021 – di circa +1% ogni anno – è stata in gran parte guidata da un aumento del volume dei vini premium consumati, secondo i dati IWSR. Tuttavia, la popolazione di bevitori di vino premium è in calo: di quasi 4 milioni di bevitori di vino premium negli Stati Uniti, da 23,4 milioni nel 2014 a 19,7 milioni nel 2021. Ciò è in linea con il declino della popolazione complessiva di bevitori regolari di vino negli Stati Uniti.

Fines Wines

Quindi, in che modo il Covid ha cambiato il rapporto che i bevitori di vino premium hanno con il vino?

I bevitori premium statunitensi hanno ampiamente mantenuto i loro livelli di consumo dal 2019, nonostante le restrizioni e i cambiamenti comportamentali derivanti dal Covid. In effetti, la spesa media per bottiglia sia off che on-premise è rimasta sostanzialmente stabile dal 2019.

Dove sorgono cambiamenti, tuttavia, è nei dati demografici del segmento dei bevitori di vino premium, che ora è sempre più femminile e più anziano. Come del 2021, 49% di bevitori premium negli Stati Uniti sono donne, rispetto al 36% dei bevitori premium vino nel 2019. Inoltre, parallelo al “invecchiamento” di bevitori regolari, 1/3 dei bevitori premium negli Stati Uniti sono ora ha 55 anni e più (dal 23% nel 2019).

Donne bevitrici di vini premium

Wine Intelligence segmenta il mercato del vino premium in 3 categorie : Ultra Premium, Popular Premium e Super Premium.

Secondo Wine Intelligence: i cambiamenti diventano più sfumati quando si osservano i diversi atteggiamenti e le caratteristiche dei bevitori di vino premium. I segmenti a cui fare riferimento sono:

  • Ultrapremium: il segmento più giovane e con la spesa più elevata dei bevitori premium statunitensi. In genere godono del vino quasi tutti i giorni e hanno il più alto coinvolgimento nella categoria del vino. Sono forti motori della spesa totale per il vino, in particolare in sede, e amano partecipare attivamente a visite, eventi e pubblicazioni in cantina. Ce da dire che spendono anche di più per bottiglia di vino sia nel fuori che nei locali rispetto agli altri segmenti, con un ampio margine. 
  • Ultra Premium e Super Premium: tendevano ad aumentare la loro frequenza di acquisto e consumo di vino. Questi bevitori hanno acquistato vino per elevare le cene a casa (e sostituire il loro precedente consumo in loco). Si sono mossi di più per sostenere le loro cantine locali o preferite. Al contrario, i bevitori principalmente spinti dal sociale si sono trovati a bere meno vino durante il Covid, con meno occasioni sociali in cui godersi il vino.
Donne e Vino

Attratte dai vini biologici e sostenibili, esattamente quelli su cui i mercati fanno registrare le crescite maggiori, le donne spendono. Sebbene i bevitori di vino premium siano consapevoli dei vini sostenibili e biologici, questi non sono fattori chiave che attualmente guidano l’acquisto. Invece, sono visti come aggiunte più “belle da avere” al vino piuttosto che un fattore chiave per l’acquisto. Ciò è in linea con una tendenza più ampia osservata tra i bevitori abituali di vino anche in altri mercati, con i bevitori che credono che le pratiche vinicole standard siano già “sostenibili e naturali”.


Related Posts

Ultimi Articoli

A Natale regala un’emozione con i vini di Al Canevon

Personalizza le tue bottiglie per le festività natalizie e non solo. Scopri in e-commerce i vini dell’azienda per festeggiare al meglio qualsiasi momento!

Ondulkart: trova la giusta misura per il tuo packaging natalizio

Lo Scatolificio Ondulkart realizza soluzioni sicure, personalizzabili ed eco-friendly, fondamentali per un packaging di qualità ed innovativo.

A Merano Wine Festival il Sannio celebra vino e cibo

Durante il Merano Wine Festival - la celebre rassegna altoatesina, andata in scena dal 5 al 9 novembre - il Sannio Consorzio Tutela Vini ha portato non solo le sue eccellenze vitivinicole, ma anche i piatti tipici del territorio.