Le bevitrici di vini premium guidano il mercato degli Stati Uniti

Wine Intelligence: il 49% di bevitori di vini premium negli Stati Uniti sono donne. Mercato segmentato in Ultra, Popular e Super Premiun.

La crescita del volume del vino nel mercato vinicolo statunitense nel 2020 e nel 2021 – di circa +1% ogni anno – è stata in gran parte guidata da un aumento del volume dei vini premium consumati, secondo i dati IWSR. Tuttavia, la popolazione di bevitori di vino premium è in calo: di quasi 4 milioni di bevitori di vino premium negli Stati Uniti, da 23,4 milioni nel 2014 a 19,7 milioni nel 2021. Ciò è in linea con il declino della popolazione complessiva di bevitori regolari di vino negli Stati Uniti.

Fines Wines

Quindi, in che modo il Covid ha cambiato il rapporto che i bevitori di vino premium hanno con il vino?

I bevitori premium statunitensi hanno ampiamente mantenuto i loro livelli di consumo dal 2019, nonostante le restrizioni e i cambiamenti comportamentali derivanti dal Covid. In effetti, la spesa media per bottiglia sia off che on-premise è rimasta sostanzialmente stabile dal 2019.

Dove sorgono cambiamenti, tuttavia, è nei dati demografici del segmento dei bevitori di vino premium, che ora è sempre più femminile e più anziano. Come del 2021, 49% di bevitori premium negli Stati Uniti sono donne, rispetto al 36% dei bevitori premium vino nel 2019. Inoltre, parallelo al “invecchiamento” di bevitori regolari, 1/3 dei bevitori premium negli Stati Uniti sono ora ha 55 anni e più (dal 23% nel 2019).

Donne bevitrici di vini premium

Wine Intelligence segmenta il mercato del vino premium in 3 categorie : Ultra Premium, Popular Premium e Super Premium.

Secondo Wine Intelligence: i cambiamenti diventano più sfumati quando si osservano i diversi atteggiamenti e le caratteristiche dei bevitori di vino premium. I segmenti a cui fare riferimento sono:

  • Ultrapremium: il segmento più giovane e con la spesa più elevata dei bevitori premium statunitensi. In genere godono del vino quasi tutti i giorni e hanno il più alto coinvolgimento nella categoria del vino. Sono forti motori della spesa totale per il vino, in particolare in sede, e amano partecipare attivamente a visite, eventi e pubblicazioni in cantina. Ce da dire che spendono anche di più per bottiglia di vino sia nel fuori che nei locali rispetto agli altri segmenti, con un ampio margine. 
  • Ultra Premium e Super Premium: tendevano ad aumentare la loro frequenza di acquisto e consumo di vino. Questi bevitori hanno acquistato vino per elevare le cene a casa (e sostituire il loro precedente consumo in loco). Si sono mossi di più per sostenere le loro cantine locali o preferite. Al contrario, i bevitori principalmente spinti dal sociale si sono trovati a bere meno vino durante il Covid, con meno occasioni sociali in cui godersi il vino.
Donne e Vino

Attratte dai vini biologici e sostenibili, esattamente quelli su cui i mercati fanno registrare le crescite maggiori, le donne spendono. Sebbene i bevitori di vino premium siano consapevoli dei vini sostenibili e biologici, questi non sono fattori chiave che attualmente guidano l’acquisto. Invece, sono visti come aggiunte più “belle da avere” al vino piuttosto che un fattore chiave per l’acquisto. Ciò è in linea con una tendenza più ampia osservata tra i bevitori abituali di vino anche in altri mercati, con i bevitori che credono che le pratiche vinicole standard siano già “sostenibili e naturali”.


Related Posts

Ultimi Articoli