Go Wine premia The Green Experience di Coldiretti Cuneo

L’associazione Go Wine premia The Green Experience, il progetto di Coldiretti Cuneo focalizzato sulla viticoltura sostenibile.

Nell’ambito del concorso letterario nazionale “Bere il Territorio”, giunto alla XXI edizione, l’associazione Go Wine ha assegnato un Premio Speciale a The Green Experience. Si tratta di un progetto di Coldiretti Cuneo per una viticoltura ripensata e sostenibile. Il premio inoltre si è rivolto alle realtà della filiera vinicola che si sono differenziate nella salvaguardia del territorio. L’ottica e il focus sono state la valorizzazione del paesaggio, sviluppo culturale, turistico, sociale ed economico, secondo i principi di sostenibilità.

piemonte vineyard
piemonte vineyard

The Green Experience:

Si tratta di una certificazione collettiva nata da Coldiretti Cuneo, che coinvolge oltre 100 produttori di Alba, Langhe e Roero. Si parla di 1.000 ettari di superficie vitata in 28 Comuni e 15 denominazioni tra DOCG e DOC. Questo certificazione prevede il rispetto di pratiche agronomiche e metodi di lotta integrati e sostenibili per prendersi cura del paesaggio collinare. Ma anche per conservare le risorse naturali del suolo e la biodiversità in vigneto, valorizzare e distinguere le produzioni vitivinicole e offrire la massima qualità al consumatore.

“Nell’assegnare per la prima volta questo Premio abbiamo deciso di attribuire il riconoscimento non ad una singola cantina, ma di premiare il progetto “The Green Experience”, apprezzando le finalità indicate e il lavoro intanto svolto che ci è stato di frequente comunicato da cantine che sono spesso coinvolte in nostre iniziative”. commenta Massimo Corrado, Presidente di Go Wine.

vino sostenibilità
vino sostenibilità

Progetto ECOLOG

“Alla sostenibilità nei vigneti – aggiunge il Direttore di Coldiretti Cuneo Fabiano Porcu – si affianca la sostenibilità lungo la filiera vitivinicola, dalla mobilità a ridotto impatto ambientale ai sistemi ottimizzati per l’e-commerce, grazie al progetto ECOLOG che stiamo realizzando assieme al Consorzio di tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani con l’obiettivo di limitare il traffico pesante sulle nostre colline, sostenere l’enoturismo e facilitare la vendita diretta nazionale e internazionale”.

Related Posts

Ultimi Articoli