Agricoltura Europea: il ritiro della proposta sui pesticidi

Meno pesticidi: L’Europa verso un futuro sostenibile per l’agricoltura europea

Tempo di cambiamenti per il mondo dell’agricoltura europea che affronta il tema dei pesticidi. La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha dichiarato alla Plenaria del Parlamento europeo che i cambiamenti nella produzione agricola sono inevitabili per garantire un futuro sostenibile. Von der Leyen ha annunciato il ritiro della proposta legislativa sui pesticidi, considerata un “simbolo di polarizzazione”.

Nel suo discorso, la presidente ha mostrato comprensione per le preoccupazioni degli agricoltori, riconoscendo le sfide legate al cambiamento climatico, alle tensioni geopolitiche e ai crescenti costi di produzione. Ha enfatizzato la necessità di ascoltare e rispettare gli agricoltori, che rappresentano la spina dorsale dell’agricoltura europea.

Il ritiro della proposta sui pesticidi è stato giustificato dalla mancanza di progressi sia in Parlamento che in Consiglio. Von der Leyen ha promesso una nuova proposta, più matura, in futuro, sottolineando l’impegno a trovare soluzioni equilibrate per le sfide agricole.

La presidente ha lanciato il “Dialogo strategico sul futuro dell’agricoltura nell’UE”, coinvolgendo rappresentanti di settori diversi per sviluppare insieme soluzioni praticabili. Von der Leyen ha sottolineato la necessità di superare un dibattito polarizzato per creare fiducia, indicando che la fiducia è fondamentale per soluzioni praticabili.

Ha suggerito che gli agricoltori abbiano bisogno di incentivi validi per adottare pratiche sostenibili. Propone un’etichettatura premium in collaborazione con rivenditori e trasformatori e ha indicato che i sussidi pubblici potrebbero fornire incentivi economici per la sostenibilità.

La conservazione della natura è stata evidenziata come prioritaria, con von der Leyen che ha sottolineato la necessità di un approccio basato sugli incentivi. Ha enfatizzato che solo garantendo che gli agricoltori possano vivere della terra si potrà investire veramente nel futuro.

Infine, la presidente ha toccato le decisioni del Consiglio europeo, ringraziando il Parlamento per il sostegno al Fondo per l’Ucraina da 50 miliardi di euro e delineando i benefici del bilancio pluriennale rivisto per affrontare sfide come l’immigrazione e le emergenze umanitarie.

Il discorso di von der Leyen indica un impegno per un cambiamento graduale ma sostenibile nell’agricoltura europea, con il riconoscimento che gli agricoltori devono essere al centro di questa trasformazione.

Related Posts

Ultimi Articoli