Il 14 maggio è il giorno del Sabato Fivi del Vignaiolo

Il 14 maggio in tutta Italia si celebra il Sabato del Vignaiolo, la giornata pensata dalla Fivi per raccontare al pubblico e agli appassionati le realtà territoriali dei suoi 1400 soci

Sabato del Vignaiolo è l’appuntamento Fivi, Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti, che si terrà il 14 maggio in tutta Italia per conoscere il mondo dei Vignaioli e i territori dove operano. In programma sono previsti banchi d’assaggio, degustazioni guidate e abbinamenti gastronomici.

Queste sono le località della Penisola dove troveremo i 18 appuntamenti: Nord Piemonte, Franciacorta, Trentino, Treviso, Colli Berici e Euganei, Friuli Venezia Giulia, Alessandria, Oltrepò Pavese, Modena – Reggio Emilia, Romagna, Piacenza, Chianti Classico – San Gimignano, Marche, Lazio, Campania, Calabria, Sicilia Orientale e Puglia.

Tutti gli eventi saranno strutturati in modo diverso, a libera interpretazione delle delegazioni, con lo scopo di creare un’atmosfera di festa e convivialità. Il pubblico sarà accolto direttamente in tante aziende vitivinicole socie FIVI, con alcune eccezioni. Verranno proposti banchi d’assaggio, degustazioni guidate e abbinamenti gastronomici, nel modo più adatto a far conoscere la storia, i territori e i vini dei Vignaioli Indipendenti.

“Un’occasione per farci conoscere” – Diletta Nember, vice presidente di FIVI

“Abbiamo pensato questo Sabato come una giornata di condivisione, un invito a venire a
conoscerci dove lavoriamo ogni giorno, tra campagna e cantina, per incontrare il pubblico
locale dei territori in cui viviamo – sottolinea Diletta Nember, vice presidente di FIVI – Per
chi non ci conosce ancora, sarà un’occasione per comprendere meglio il nostro lavoro e i
valori in cui crediamo; per chi invece ha già avuto modo di entrare nel mondo FIVI, una
possibilità di rincontrarsi e approfondire ancora questa realtà. La nostra è un’associazione che ha come valori fondanti la tutela e la valorizzazione del territorio, attraverso una viticoltura artigianale e di qualità”.

L’invito è quindi quello di scoprire quali sono gli eventi del Sabato del Vignaiolo più vicini a
casa propria e di andare a conoscere personalmente le aziende FIVI, i produttori e i loro vini: una viticoltura autentica, che va dalla coltivazione dalla vigna all’imbottigliamento e alla vendita del vino, che nel calice esprime tutto l’amore per la terra.

Il programma completo sarà online da sabato 23 aprile su www.fivi.it

La Fivi, Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti

Nata nel 2008, la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti conta oggi 1400 soci per un totale di circa 13.000 ettari di vigneto e ha lo scopo di tutelare il mestiere del Vignaiolo, rappresentandolo di fronte alle istituzioni e promuovendone la specificità.

FIVI dialoga con il Ministero dell’Agricoltura e con le Regioni partecipando ai Tavoli di settore, nonché con le istituzioni comunitarie a Bruxelles tramite la CEVI – Confédération Européenne des Vignerons Indépendants, in cui confluiscono le associazioni di tutti i principali Paesi europei produttori di vino. Partecipa alle politiche di sviluppo rurale a scala locale, nazionale ed europea. Propone misure economiche e norme legislative nell’interesse dei Vignaioli Indipendenti e del sistema vitivinicolo italiano.

Leggi anche: “Da FIVI la richiesta di modifica dell’etichettatura dei vini

Related Posts

Ultimi Articoli