“Radici di umanità” appuntamento in Umbria

Radici di umanità, tra cultura e vino ecco tre nuovi appuntamenti in Umbria

I tre nuovi appuntamenti di “Radici di Umanità” si svolgeranno in Umbria, presso tre cantine del territorio insieme ad altri grandi ospiti come, ad esempio, Bruno Arpaia e Franco Arminio., dove oltre agli approfondimenti vinicoli si potrà gustare un’offerta culturale mista tra reading teatrali, presentazioni di libri e concerti.

Prosegue quindi la rassegna “Radici di Umanità” e il suo ricco e suggestivo programma di eventi a Bevagna e non solo

Iniziati ad aprile, fino al 3 luglio sono infatti ancora in cartellone in luoghi sorprendenti dell’Umbria alla ricerca di quelle radici dell’umanità da ritrovare. Con l’obiettivo di affrontare, declinare ed interpretare i temi caldi della nostra epoca, la rassegna ospita grandi nomi del panorama artistico e culturale italiano. Il tutto attraverso spettacoli teatrali, concerti, reading, presentazione di libri, proiezioni e mostre fotografiche soprattutto all’interno di spazi come il Teatro Francesco Torti e l’Auditorium di Santa Maria Laurentia di Bevagna ma anche a Foligno (Spazio zut), Perugia (Edicola 518), Montefalco e Giano dell’Umbria.

Calendario dei prossimi appuntamenti in programma

Domenica 12 giugno | h 17 Cantina Moretti Omero (Giano dell’Umbria)
    • BRUNO ARPAIA, presentazione del libro “Il fantasma dei fatti” – Incontro con il pubblico moderato da Giovanni Dozzini. ESPADA in concerto tra le vigne

Oggi, domenica 12 giugno (ore 17.30) alla Cantina Moretti Omero di Giano dell’Umbria prenderà il via la sezione di “Radici di Umanità” nelle cantine del territorio: Bruno Arpaia presenta il libro “Il fantasma dei fatti” (Guanda Editore) per un incontro con il pubblico moderato da Giovanni Dozzini. A seguire (ore 21) il concerto degli Espada tra le vigne. Evento senza prenotazioni.

Collaboratore de La Repubblica, Arpaia è consulente editoriale, esperto e traduttore di letteratura spagnola e latinoamericana. Fra gli autori tradotti, José Ortega y Gasset, Gabriel García Márquez, Carlos Fuentes, Julio Cortázar, Arturo Pérez-Reverte, Javier Cercas, Guillermo Arriaga, Manuel Vilas, Leonardo Padura, Santiago Lorenzo e Paco Ignacio Taibo II. Ha scritto finora una decina di romanzi e i suoi libri sono tradotti in dodici lingue. È anche condirettore del Festival Encuentro di Perugia.

A seguire ci sarà il concerto degli Espada. La band umbra si conforma come contenitore di svariate esperienze musicali, laddove ogni componente opera parallelamente in territori divergenti. Nella sua discografia c’è un ep del 2014, un disco pubblicato nel 2017 e un live pubblicato nel 2019. Nel 2022 verrà pubblicato un secondo album. Tutti questi lavori hanno come comune denominatore la forma canzone e le sue trasformazioni.

Lunedì 13 giugno | h 18 Edicola 518 (Perugia)
    • Presentazione del libro “La verità su tutto” di Vanni Santoni – A moderare l’incontro Valentina Pigmei, giornalista di Internazionale

Lunedì 13 giugno (ore 18) negli spazi dell’Edicola 518 a Perugia la presentazione del libro “La verità su tutto” (Mondadori) di Vanni Santoni. A moderare l’incontro Valentina Pigmei, giornalista di Internazionale. Ingresso libero, senza prenotazione.

Domenica 19 giugno | h 16.30 Cantina Scacciadiavoli (Montefalco)
    • FRANCO ARMINIO, reading teatrale con degustazione

Domenica 19 giugno (ore 16.30) alla Cantina Scacciadiavoli di Montefalco, in scena invece il reading teatrale di Franco Arminio (nuova data dell’appuntamento in precedenza programmato per il 4 giugno). Evento con prenotazioni.

Arminio ha pubblicato una trentina di libri, si occupa anche di documentari e fotografia ed è molto attivo in Rete, dove un gode di un vasto seguito. Collabora con vari giornali, tra cui il Corriere della Sera, L’espresso e il Fatto quotidiano. Come “paesologo” e osservatore di luoghi collabora con il Touring club e con National geographic.

Domenica 26 giugno | h 18 Cantina Bellafonte (Bevagna)
    • STELLA PICCIONI E DANIELE GAGGIANESI, reading teatrale con degustazione “Una cosa che comincia. Parole e storie di Dino Buzzati”

Domenica 26 giugno (ore 18) alla Cantina Bellafonte di Bevagna altro reading teatrale con Stella Piccioni e Daniele Gaggianesi dal titolo “Una cosa che comincia. Parole e storie di Dino Buzzati”. Evento senza prenotazioni.

A 50 anni dalla morte di Buzzati i due hanno voluto rileggere i suoi racconti e nulla gli è parso più adatto per instaurare un dialogo con il nostro tempo: “Quella di Buzzati è la penna di chi vede, come i poeti, ciò che gli altri non vedono, ciò che i suoi personaggi non vedono, ciò che noi non vediamo: il baratro, il nulla, l’eternità”. I due protagonisti daranno così voce ad alcuni dei “sessanta racconti”.

Sabato 2 luglio | h 22 Centro storico di Bevagna
    • ZASTAVA ORKESTAR, concerto della street band toscana
Domenica 3 luglio | h 18.30 Centro storico di Bevagna
    • BLIND TASTING, degustazione di vini alla cieca e percorso sensoriale a cura dell’Ass. culturale Ikaria

Gli organizzatori del progetto Radici di Umanità

La manifestazione “Radici di Umanità” è ideata ed organizzata da Moow s.r.l., gestore del Coworking Multiverso Foligno, con il sostegno dei Fondi “POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Bando pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal vivo”, del Comune di Bevagna e la collaborazione dell’associazione Ikaria (organizzatrice, tra l’altro, di FolignoLibri) e di Felcos Umbria (associazione di Comuni per lo sviluppo sostenibile).

Related Posts

Ultimi Articoli