Mete enoturismo autunno: cinque territori del vino dove andare

Quali sono le migliori mete per enoturismo da visitare nell’autunno 2021? Anche se la vendemmia è finita, non significa che le visite in cantina perdano il loro fascino, anzi! Ecco alcune tappe da segnare in agenda per gli amanti dell’autunno e del buon vino. Non resta che trovare il primo weekend libero, prenotare e perdersi tra i colori e i sapori di alcuni tra i territori vitivinicoli italiani più famosi da visitare.

Visite in cantina in autunno: ecco perché per molti è la stagione perfetta

Quasi tutti, si sa, hanno la propria stagione preferita: dalla presenza di una ricorrenza speciale ai ricordi d’infanzia, dal clima particolare alle vacanze, sono diversi i motivi che ci portano a propendere per una rispetto che per un’altra. Per chi ama l’autunno, spesso è semplice spiegare i motivi di questa preferenza. Si va dai colori caldi e avvolgenti che tingono i boschi al fumo che esce dai camini, passando per i maglioni caldi di lana, i tanti cibi prelibati e il vino novello.

E proprio parlando di vino, in tanti amano prenotare una degustazione in cantina in autunno proprio per l’atmosfera unica che si respira. Se, infatti, gli eventi di settembre per gli enoturisti sono ancora legati in gran parte alla vendemmia, ottobre e novembre sono periodi di maggiore calma. Il vino riposa in cantina, l’aria si fa più fresca e c’è tutto il tempo per arrivare in azienda, degustare le varie etichette e perdersi tra i colori del foliage. Le foglie che cambiano colore regalano, infatti, uno spettacolo unico: un motivo in più per scegliere di visitare i vigneti in autunno.

Pronti a partire? Ecco, dunque, cinque mete per enoturismo in autunno da visitare in Italia. Luoghi che meritano di essere visti tutto l’anno, ma che in questa stagione risultano ancora più affascinanti. 

1. Visite in cantina a Montefalco – Umbria 

mete enoturismo autunno
Vigneto di Sagrantino

Il borgo che sorge nel cuore dell’Umbria, circondato da vigne e cantine, risplende in tutta la sua bellezza immerso nel paesaggio autunnale. Qui viene prodotto il celebre Montefalco Sagrantino, un vino rosso elegante e corposo che continua a conquistare il cuore – e il palato – di tanti winelovers. Scegliere di visitare le cantine di Montefalco in autunno non vi deluderà: il consiglio, poi, è quello di prenotare un ottimo ristorante, assaggiare i piatti tipici del luogo e continuare la propria visita tra i tanti borghi circostanti. Per chi, oltre che di vino, è appassionato anche di olio, dal 30 ottobre al 28 novembre va in scena Frantoi Aperti in Umbria, per visitare i frantoi umbri e scoprire come si fa l’olio. Mentre per chi, dalla regione, volesse spostarsi nella vicina Toscana, ecco quattro tappe da visitare in Toscana in autunno.

2. Mete enoturismo in autunno: Valpolicella – Veneto 

mete enoturismo autunno
Foto originale della pagina Facebook Consorzio Tutela Vino Valpolicella (2020)

Tra le mete enoturistiche più famose in Italia, c’è di certo la Valpolicella, terra di grandi vini, ma anche di scorci da immortalare. In autunno, le vigne che risalgono la collina si tingono di verde, arancione e giallo, mentre il tramonto, con le sue sfumature dorate, rende ancora più unico il quadro finale. C’è ancora bisogno di altro per convincervi a prenotare una visita in cantina in Valpolicella questo novembre? E per non farvi trovare impreparati, ecco 5 regole da sapere prima di visitare una cantina. Per godersi al meglio l’esperienza e prendere solo il meglio della giornata.

3. Visitare le cantine del Barbera d’Asti e Monferrato in autunno

mete enoturismo autunno
Foto originale della pagina Facebook Consorzio Barbera d’Asti (2020)

Uno dei vini più iconici del Piemonte nasce qui, tra queste colline, elette Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. E a vedere la bellezza di questo spettacolo della natura, è facile capire perché…

Scegliere come meta enoturistica in Italia in autunno la zona del Barbera d’Asti e Monferrato vi metterà di fronte a grande indecisione: quali cantine visitare? Per questo, prendetevi più giorni – magari un intero weekend – e fate una lista di aziende in cui volete assolutamente andare. E non dimenticatevi, tra una meta e l’altra, di godervi il paesaggio circostante. Spesso, i momenti più belli sono quelli inaspettati.

4. Trentino: dove l’autunno è di casa

eventi vino autunno

Il tempo sembra essersi fermato tra le valli del Trentino. I campanili aguzzi di montagna e il profilo delle Alpi fanno da sfondo alle vigne, che da queste parti si contraddistinguono per i muretti a secco – elemento tipico di questa viticoltura di montagna. Scegliere di visitare una cantina in Trentino significa prepararsi ad incontrare il protagonista locale. Qui, il re è lui, il Muller Thurgau, apprezzato sia dai locali che dai tanti visitatori che arrivano ogni anno per immortalare i colori dell’autunno in occasione degli eventi organizzati dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. E come dar loro torto? 

5. Degustazioni vino in Sicilia: sì anche in autunno!

eventi vino autunno abruzzo

Una delle regioni simbolo delle vacanze estive di qualità sembra stonare in questa speciale rassegna dedicata all’autunno. La Sicilia, invece, è un’isola dalle mille sfumature e anche qui il foliage regala spettacoli indimenticabili. Ecco perché non potevamo non inserirla nelle mete enoturistiche da visitare in autunno almeno una volta nella vita. Non dimentichiamoci che nell’isola c’è una vetta come quella del Monte Etna (3.350 mt)… La tavolozza dei colori autunnali si tinge, in questo caso, del calore e dello splendore del sole della Sicilia. Preparatevi a partecipare a una degustazione di Etna Rosso o uno dei tanti vini locali che rendono l’isola una delle principali regioni produttrici di vino in Italia.

Related Posts

Ultimi Articoli