Cantine Bike Friendly, le cantine della provincia di Siena quest’estate accolgono i ciclisti

Sostenibilità al centro dell’attenzione nel mondo del vino: nasce Sustainable Wine Roundtable

Si chiama Sustainable Wine Roundtable (SWR) ed è una coalizione unica composta da oltre 40 membri tra grandi e piccoli produttori, distributori, rivenditori, organizzazioni ambientaliste e...

Vinòforum 2021

Roma, il successo di Vinòforum 2021 ed il week end di chiusura in grande stile Fine settimana conclusivo della rassegna Vinòforum 2021 che ha risportato...

Come nascono le bollicine? Differenze tra metodo classico e metodo charmat

Se vi è mai capitato di visitare una cantina che produce Prosecco e un'altra, che, ad esempio, si trova in Franciacorta, vi sarete sicuramente...

Cosmofood: torna a novembre l’ottava edizione

Italian Exhibition Group ha annunciato che dal 6 al 10 novembre si terrà il Cosmofood. La fiera di riferimento per il Food&Beverage del Triveneto avrà luogo a Vicenza.

E Bike Tour nel Montecucco: due giorni tra aziende agricole, boschi e vigneti

Influencer e giornalisti sono accorsi per l'e bike tour nel Montecucco La scorsa settimana il Consorzio del Montecucco ha organizzato una due giorni di tour...

Pedalare tra i vigneti della Toscana e essere accolti in una delle tante cantine sparse in provincia di Siena. È Cantine Bike Friendly, progetto presentato dal Comune di Siena che coinvolge aziende vitivinicole sparse per tutta la provincia senese, da Montalcino a San Gimignano, passando per il Chianti Senese. Per un’esperienza enoturistica in Toscana davvero particolare.

Come funziona Cantine Bike Friendly, il nuovo progetto di cicloturismo in Toscana

Il progetto Cantine Bike Friendly fa parte del portale www.stradedisiena.it ed è stato presentato nei giorni scorsi dall’assessore al turismo e commercio del Comune di Siena Alberto Tirelli. Con lui, nella Sala dei Conti del Palazzo Ottieri della Ciaia, Letizia Cesani, delegata per Siena del Movimento Turismo del Vino Toscana.

L’iniziativa vuole essere una possibilità in più – diversa dai classici percorsi– per chi cerca idee per scoprire Siena e dintorni in bicicletta. Un modo per unire l’amore per lo sport a quello per la buona enogastronomia, puntando su due eccellenze del territorio senese: il fascino della campagna e i suoi grandi vini. 

“Le cantine – spiega una nota – saranno intese come ‘luoghi di esperienza’. Qui, gli amanti delle due ruote, oltre a godere delle bellezze del paesaggio che li ospita, nonché della storia enoica di terroir conosciuti in tutto il mondo, possono trovare anche un’accoglienza studiata per le loro esigenze. I servizi per i cicloturisti in tour per la provincia di Siena spazieranno dall’utilizzo gratuito dei servizi igienici presenti nella struttura al gonfiaggio della bicicletta. Fino alla ricarica dei modelli elettrici e l’utilizzo gratuito della wi-fi.

Un’iniziativa che va incontro a coloro che vogliono visitare le terre di Siena in bicicletta e, al contempo, vedere con i propri occhi le cantine dove prendono vita alcuni tra i più famosi vini toscani. E conoscere di persona chi, tra queste vigne, ci vive e ci lavora.  

Cantine Bike Friendly


Visitare la Toscana in bicicletta: gli itinerari che costeggiano i vigneti

Un percorso di cicloturismo in provincia di Siena era, in realtà, già presente all’interno del sito stradedisiena.it. Si tratta de Il Sentiero del Nobile, un tour che tocca le strade che costeggiano la città di Montepulciano e i vigneti dove prende forma il suo vino più significativo. Cantine Bike Friendly arricchisce e completa queste tappe con dei percorsi cicloturistici che toccano più zone della provincia di Siena. Paesaggi e caratteristiche diversi, con un unico denominatore comune: essere patria di grandi vini. 

“L’obiettivo di Cantine Bike Friendly – ha sottolineato Tirelli – è di offrire una finestra sempre aperta e aggiornata sulle innumerevoli possibilità di visitare, in maniera attiva, la nostra città e il suo territorio. Valorizzandone i cammini e il cicloturismo in particolare”.

D’altronde, il legame tra vino e ciclismo in Toscana è apparso evidente anche nella tappa del giro d’Italia a Montalcino. Un evento di grande successo, che ha portato i ciclisti professionisti a darsi battaglia pedalando tra i vigneti dove nasce il Brunello. Ora, quelle stesse strade possono essere percorse da chi cerca idee per cicloturismo in Toscana: un tour che parte da Montalcino e tocca poi la Val d’Orcia, il Chianti Colli Senesi e le colline di San Gimignano.

“Un progetto che trova perfettamente allineate le nostre cantine che da anni sono impegnate nell’accoglienza dei turisti che arrivano a visitare Siena e provincia– spiega Emanuela Tamburini, presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana – . Questa iniziativa assume un valore ancora maggiore perché lega storia, turismo e benessere alle eccellenze che il nostro territorio offre”.

Cantine Bike Friendly

Le cantine aderenti a Cantine Bike Friendly

Non più solo percorsi lungo le Strade Bianche, dunque. Cantine Bike Friendly tocca ben 21 realtà vinicole. Eccole nel dettaglio: 

  • Bindi Sergardi  – Tenuta I Colli
  • La Braccesca
  • Villa a Sesta
  • Tolaini
  • Col d’Orcia
  • Bindella – Tenuta Vallocaia
  • Cinelli Colombini – Casato Prime Donne
  • Cinelli Colombini – Fattoria del Colle
  • Canneto
  • Ricasoli 1141
  • Rocca delle Macìe
  • Cesani
  • Cantina Campotondo
  • Poggio Landi
  • Franco Pacenti
  • Badia a Coltibuono
  • Villa La Ripa
  • Buccia Nera
  • Camperchi
  • I Vicini
  • Tenuta di Bibbiano

E c’è ancora spazio per quelle cantine che vogliono aderire a Cantine Bike Friendly ed essere inserite nel percorso. .

“Una promozione in ottica di sinergia integrata, tra la cultura del vino che viaggia su due ruote e i percorsi in bici lungo le “Strade di Siena”, che ci auguriamo possa arricchirsi di nuovi soggetti” ha concluso Tirelli.

Il documento condiviso prevede, infatti, che le cantine interessate possano ricevere dal Comune la modulistica necessaria per l’adesione e l’inserimento delle stesse nel portale www.stradedisiena.it <http://www.stradedisiena.it/>.  Abbinando la cantina agli itinerari che passano nei pressi della stessa.

Related Posts

Ultimi Articoli

Punta sulla qualità del servizio del vino a bicchiere con Winebar 8.0

Per chi lavora in enoteca o nel settore Horeca, mantenere alta la qualità del servizio del vino a bicchiere è fondamentale: Eurocave presenta Winebar 8.0.

47 Anno Domini: il Prosecco Rosè Doc perfetto per il buon pesce affumicato

Lo spumante rosato della cantina trevigiana si distingue per profumi, abbinamenti e packaging Sono bollicine sorprendenti quelle del Prosecco Rosé Doc Spumante Bio Vegan di...

La sfida di Ondulkart passa per la sostenibilità!

Ondulkart sa che quando si tratta di wine packaging non è più soltanto una questione di design. Ma per stare al passo con i tempi è necessario adottare una filosofia “eco-sostenibile”.