More

    Le Marche puntano sul turismo della birra

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    La regione Marche lancia un piano di promozione e valorizzazione 2021 del comparto brassicolo. L’iniziativa “ Strade della birra ” si pone come obiettivo quello di alimentare la conoscenza del settore e a dare un impulso ad un turismo legato a un consumo consapevole.

    L’iniziativa “Strade della Birra”

    Dalla collaborazione tra Associazione Nazionale Città della Birra e l’Associazione ” Marche di birra“, con il contributo della regione Marche è nato il progetto “ Strade della Birra della Regione Marche” . Uno strumento per la valorizzazione dei territori a vocazione brassicola aderenti al network, caratterizzati dalla presenza di birrifici artigianali, agricoli, brew pub ma anche con attrattive significative nel panorama culturale e storico.

    Nata nel 2015 l’Associazione Nazionale della Città della Birra rappresenta il movimento nazionale dei comuni italiani che ospitano nel proprio territorio i birrifici. L’idea è quella di creare una filiera turistica legata alla birra, per la valorizzazione e la scoperta dei luoghi. A Marche di birra invece aderiscono 21 birrifici della regione. L’organizzazione punta a rafforzare l’identità della birra marchigiana realizzando eventi ed attività di promozione a livello regionale, nazionale ed internazionale.

    Pronte le linee guida regionali per sostenere la produzione artigianale e agricola marchigiana

    Rafforzando l’esperienza maturata, nel 2019, con l’iniziativa le “Strade della birra”, le Marche puntano ora a valorizzare il proprio territorio. La commissione consiliare dovrà fornire il proprio parere sulle indicazioni individuate dalla Giunta regionale, tramite le quali selezionare il soggetto attuatore che beneficerà dei contributi per realizzare gli interventi previsti, con copertura della spesa ammissibile al 100%.

    “Le linee progettuali che si propongono hanno l’obiettivo di valorizzare il turismo della birra per offrire ai visitatori una porta di accesso diffusa sul territorio”. evidenzia l’assessore all’Agricoltura Mirco Carloni. “Il prodotto birra diventa un veicolo per conoscere la vasta gamma di offerte turistiche, soprattutto legate all’ambiente. I birrifici e tutta la rete delle attività coinvolte nel territorio, tra ristiranti e locali, diventano degli innovativi hub per l’intero territorio regionale, anche in vista dell’auspicata ripresa economica post Covid-19”.

    Il soggetto selezionato dovrà presentare un progetto sulla base degli indirizzi forniti dal bando:

    • attuare il registro regionale dei birrifici
    • rivisitare la mappa regionale
    • valorizzare il “Passaporto per gli aloturisti”
    • differenziare le attività
    • creare un portale e un app dedicata
    • mantenere attive le collaborazioni già consolidate
    Birra artigianale

    Quinta regione italiana per la produzione di orzo. Oggi le Marche contano la presenza di circa 40 birrifici agricoli ed artigianali che producono oltre 300 tipi di birra. Le Marche sono una delle regioni d’Italia centrale con la più alta concentrazione di micro birrifici, a testimonianza della vitalità del comparto sul quale la regione sta investendo le proprie risorse. Il mercato della birra registra continue crescite di produzione e consumi pari a 3,4% d’incremento e 33,6 litri pro capite (dati 2018). La birra è apprezzata dal 77% degli italiani.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile