More

    Le cantine dell’Istituto Vino Grandi Marchi di scena in Russia

    Array

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    Oggi a Mosca e domani a San Pietroburgo, una due giorni di comunicazione e promozione del vino italiano, in un mercato che mostra importanti segnali di ripresa.

    Istituto Vino Grandi MarchiSono 19 le cantine dell’Istituto del Vino Grandi Marchi presenti a Mosca e San Pietroburgo oggi, Martedì 7, e domani, Mercoledì 8 Giugno, impegnate in un tour promozionale che punta nella ripresa di uno dei mercati chiave dell’export vitivinicolo made in italy. Il presidente dell’istituto, Piero Mastroberardino,  commenta l’iniziativa: “Dopo il crollo del 2015, torna a crescere l’export di vino italiano in Russia: da gennaio a marzo l’Italia ha esportato 29 milioni di euro, in crescita del 6,5%”. Un progetto di comunicazione che mette in primo piano la relazione vino-cibo, asset unico e inimitabile dell’immagine italiana all’estero, e lo fa al Metropolitan di Mosca, storico hotel in stile Art Nouveau,  costruito prima delle rivoluzione Russa, in cui è ospitata una cena esclusiva firmata da Isaac Correa, chef-ristoratore di grande fama e notorietà, pioniere della cucina fusion a Mosca. Tra le attività previste nella due giorni, oltre ai due walk around tasting rientranti nel format “Solo italiano Grandi Vini”, c’è un seminario dedicato alla degustazione dei vini con la promozione dell’offerta ricettiva delle aziende dei Grandi Marchi, così da rimarcare sempre più l’intrattenimento turistico nelle cantine. A completamento del programma è previsto, in entrambe le date, un sommelier lunch, in cui le etichette dei 19 marchi, 12 regione da Nord a Sud dell’Italia, rappresentato la grande varietà e qualità del vino italiano.

    Piero Mastroberardino, Presidente Istituto Vino Grandi Marchi
    Piero Mastroberardino, Presidente Istituto Vino Grandi Marchi

    “Il mercato russo è da sempre strategico per l’alta gamma dei vini italiani – sottolinea Piero Mastroberardino – e ritornerà a esserlo in futuro, quando si allenteranno la crisi geopolitica e quella del rublo. Siamo convinti che mai come ora sia necessario continuare a presidiare un mercato da 181 milioni di euro, e già ben strutturato sul fronte della ristorazione, dei wine shop, con un pubblico di wine e professional lover educato al vino italiano”. Le 19 cantine sono: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile