La bella vita dell’estate toscana, tra vino e gusto

La bella vita dell’estate toscana, tra vino e gusto

Il 22 e il 23 di agosto a Forte dei Marmi torna “A Tavola Sulla Spiaggia”

Il vino d’estate è il convivium di pranzi e aperitivi in spiaggia, cooking show en plein-air e degustazioni al tramonto. Il Nettare di Bacco è protagonista di party esclusivi e feste private che, dalle bellissime location dell’entroterra, si spostano lungo la costa toscana. Sicuramente parliamo dei locali più trendy dove è possibile scovare personaggi famosi o invitati speciali sorpresi a sorseggiare drink nei privé di discoteche e ristoranti sulla spiaggia. La triade vino-vip-mare è sicuramente un trittico esplosivo per selfisti a caccia di scoop e un requisito fondamentale nella scelta della meta giusta dove trascorrere il week end di fine estate.

Ma c’è un evento su tutti, anzi un “Bagno” su tutti, (Bagno Roma Levante) che ha raccontato sin dalla sua prima edizione (era il 1993) il costume dell’estate toscana, rievocando con stile raffinato il famoso “pranzo sulla spiaggia”, un rituale quasi primordiale per famiglie e buongustai. Parliamo di  “A tavola sulla Spiaggia” i cui floridi 26 anni racchiudono la tradizione e tutta l’essenza di una toscanità che si gode il sole mangiando all’aria aperta, degustando i vini della sua terra e non, tra chiacchere amicali e gossip in bikini.

Il 22 e il 23 di agosto torna con la sua  XXVII edizione sulle “sabbie nobili” del Bagno Roma di Levante a Forte dei Marmi. Un’edizione 2019  in cui i concorrenti – tutti non addetti ai fornelli – si sfideranno per conquistare lo “Scolapasta d’oro” mettendo sotto i riflettori non solo personaggi vip (sono attesi Renato Pozzetto, Gino Paoli, Gianmarco Tognazzi, Gianfranco Vissani, Davide Oldani) ma un tema importante, quello del recupero, della cucina del riciclo, dell’arte di preparare cibi buoni e salutari, senza buttare via niente!. L’invito degli organizzatori a tutti i partner è di donare i propri prodotti al Banco Alimentare della Toscana.

 

Gianni Mercatali patron storico della godereccia kermesse, ci racconta la piacevole evoluzione delle edizioni a cui hanno sempre preso parte personaggi dello spettacolo, chef stellati e produttori di vino. Un mix prorompente di simpatia a partire dalla giuria composta per tanti anni da Renato Pozzetto (il “ristor-attore” come lo definisce Gianni – proprietario di un ristorante/locanda a Laveno, sul Lago Maggiore) oppure Gino Paoli che ha creato un bosco di oliveti attorno alla dimora di Campiglia, presentando per la prima volta il suo olio, “I Paoli”, in occasione di una delle passate edizioni.

Tra le curiosità di quest’anno due giovani e nobili speen doctor in gara riproporranno le stesse ricette con cui vinsero le rispettive madri: si tratta di Rubina Panatta, che riproporrà la pappa al pomodoro (nel ’99 vinse la mamma Rosaria) e Virginia Botta con la ricetta della madre Velleda vincitrice nel ’98.

Arriva da Siena invece la nuova partecipazione dolciaria con lo storico marchio “Fiore dal 1827”  insieme a Savini Tartufi e l’Aceto Balsamico del Duca, eccellenze nostrane e partner della manifestazione nella premiazione che si terrà la sera del 23 agosto in Capannina accompagnati da altrettanti luxury brand come Cassetti, lo scolapasta d’oro di Petruzzi, la catena UNAWAY Hotels, i profumi Dr. Vranjes. Il servizio di catering sarà firmato da Guido Guidi Ricevimenti e a condurre l’evento ci sarà ancora Anna Maria Tossani.

I vini in accompagnamento alle specialità gastronomiche in gara dalle edizioni passate ad oggi  toccano i nomi più rinomati del jet set enoico toscano: Frescobaldi e Guicciardini Strozzi in primis, Tenuta il Poggio, Bibi Graetz artista vignaiolo votato al biologico la cui tenuta si trova sulle colline di Fiesole (sarà presente anche quest’anno). Tra le novità della prossima edizione una new entry, Podere Monastero, Colle di Bordocheo, Val delle Rose, Donne Fittipaldi e  per la prima volta La Tognazza azienda di famiglia capeggiata da Gianmarco Tognazzi che ha proposto il “Tapioco”, un bianco ottenuto da Chardonnay e Vermentino. Per accompagnare i dessert stavolta è stata proposta la Grappa, la trevigiana Castagner.

In giuria si sono alternati importanti chef stellati, da Gianfranco Vissani a Carlo Cracco, da Davide Oldani al rigoroso Beppe Bigazzi che in una passata edizione fece tremare con un “lei ci vuole avvelenare tutti?!” la principessa Boncompagni Ludovisi per aver messo del liquore blu nel suo dessert ‘l’Onda Azzurra’, con l’intento di ricreare la tonalità del mare. “Fu una lunga dissertazione sull’uso dei coloranti – ricorda Mercatali – ma alla fine tutto si concluse con un baciamano da parte dello chef e un bel calice di Bolgheri”.

Insomma la Toscana del vino che si ritrova attorno ad una tavola sulla spiaggia è la fotografia della vacanza e di un “desco fuori dall’ordinario” ma totalmente appartenente ai sapori ancestrali di questa terra: lo stesso Ugo Tognazzi (sebbene non toscano ma amante della buona cucina) apprezzò molto mangiare sotto la tenda del Bagno Silvio. Era il suo breakpreferito tra una ripresa e l’altra di Amici Miei Atto III quando girava a Montecatini. Il vino accompagna l’allegria e la leggerezza dell’estate mescolandosi amabilmente al mondo dello spettacolo, alla “nobiltà ai fornelli”, agli addetti ai lavori, tra sabbia e salsedine.

 

Con la bella stagione le spiagge della costa diventano set ideali per eventi mondani e degustazioni al tramonto

Info e contatti:

www.atavolasullaspiaggia.it

 

About The Author

Chiara Martinelli

Un passato nella moda la porta ad essere il riferimento fashion della redazione. La sua passione per il vino e in particolare per le bollicine, nasce tra quattro chiacchere e sorrisi, fino a diventare una vera professione. Gionalista pubblicista, si occupa anche di p.r. e social media.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 18 Oct 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X