Select Page

Il Chianti in un click: nasce l’Ecomuseo del Chianti

Il Chianti in un click: nasce l’Ecomuseo del Chianti

Ecomuseo del Chianti logoNasce il museo digitale sul Chianti: tutti i territori che danno vita alla polifonica declinazione enologica del Chianti diventano accessibili con il loro patrimonio architettonico e artistico, le usanze popolari e contadine, e poi tradizioni, leggende e luoghi della memoria. Il progetto, da oggi online, si chiama Ecomuseo del Chianti e nasce da una sinergia fra Fondazione Musei Senesi e i quattro comuni di Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti. Il sito è consultabile su www.ecomuseochianti.org e offre al visitatore una mappa navigabile e aggiornata che permette, attraverso la selezione di alcuni puntatori corrispondenti ai singoli punti d’interesse, georeferenziati, di scoprire le eccellenze culturali del Chianti. L’ottica in cui nasce l’Ecomuseo è quella di un vero e proprio museo diffuso che ha come obiettivo quello di stimolare alla visita diretta viaggiatori, enoappassonati ma anche abitanti locali.

Chianti vigne, foto Bruno Bruchi per Fondazione Musei Senesi

Chianti vigne, foto Bruno Bruchi per Fondazione Musei Senesi

Grazie all’ausilio dell’Ecomuseo, essi potranno infatti scoprire un Chianti probabilmente poco conosciuto, che oltre al classico bicchiere di vino può regalare anche molto altro: dalle piccole chiesette ai casseri e i castelli, dalla toponomastica alle aree archeologiche etrusche e romane, dall’arte pittorica fino all’arte agroalimentare, con i tipici prodotti locali e gli appuntamenti gastronomici. Gli utenti possono effettuare le proprie ricerche in base a quattro macro categorie (paesaggio, patrimonio culturale materiale e immateriale, vita quotidiana, sensi) ma anche per scaglioni cronologici e infine cercando per parole chiave. Un sistema di cross-tagging permette inoltre di correlare le diverse schede relative ai vari oggetti d’interesse e infine di condividerne i contenuti sui social, rendendoo uno strumento accurato, agile e al passo coi tempi.

Foto di apertura di Bruno Bruchi per Fondazione Musei Senesi

 

About The Author

Irene Graziotto

“Battezzata con la grappa” – nasce in veneto – riscopre il vino a Londra grazie alla scrittura. Così decide di affiancare la penna al calice, diventando sommelier. Per la rivista I Grandi Vini cura la sezione tecnica di Vigna e Cantina mentre qui sul sito segue il notiziario e l'export.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 17 Sep 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X