More

    Gelo tardivo, in Francia si accendono i falò per proteggere i vigneti

    Vino senza solfiti, ma esiste davvero? Le risposte dell’enologo

    Se ne sente parlare sempre più spesso e ha catturato l'attenzione di un numero crescente di produttori, enologi ed esperti del settore. Stiamo parlando del vino senza solfiti.

    Industria 4.0 e vino, come beneficiare del Credito d’Imposta

    ERInformatica presenta il suo pacchetto “chiavi in mano” pensato appositamente per il mondo del vino, per virare verso un’industria 4.0 beneficiando del 50% in credito d’imposta.

    Vino Chianti, che successo: è boom di vendite da inizio 2021

    Il successo del Vino Chianti non si ferma, neanche in questo momento ancora - purtroppo - difficile causa pandemia

    Gin Tonic Day 2021

    Il 9 aprile è il Gin Tonic Day, ecco qualche consiglio per festeggiarlo al meglio!

    Gelate a Montalcino: si accendono i falò

    Come in Borgogna anche a Montalcino si accendono i falò per contrastare le gelate fuori stagione Il freddo è arrivato decisamente fuori stagione; dopo un...

    L’inverno è tornato – almeno per qualche giorno – e il gelo tardivo minaccia i vigneti. Una massa d’aria di origine artica particolarmente fredda per il periodo ha investito gran parte d’Europa, non risparmiando l’Italia e nemmeno la Francia. Temperature molto basse per il periodo e in alcuni casi anche neve e gelate. Dopo le immagini di quest’inverno, con i vigneti sotto la neve, il freddo non dà tregua nemmeno ad Aprile. E agricoltori e viticoltori cercano di correre ai ripari.

    Pericolo gelo tardivo per i vigneti, i fuochi si accendono a Chablis

    Le immagini che arrivano da Chablis, comune di grande tradizione vinicola in Borgogna, lasciano con il fiato sospeso. A pubblicarle Titouan Rimbault Photographe – Auxerre che, dalla sua pagina Facebook, mostra i fuochi accesi tra i filari nella notte. “Questo spettacolo è grandioso per gli occhi, ma non bisogna dimenticare la situazione molto difficile per tutti quei viticoltori che combattono contro madre natura… – recita il post Facebook – Un pensiero anche per tutti gli altri produttori / agricoltori che non hanno i mezzi per trovare una soluzione contro questo gelo tardivo tra i vigneti”.

    gelo tardivo vigneti
    Foto di Titouan Rimbault Photographe – Auxerre
    gelo tardivo vigneti

    Il gelo tardivo preoccupa anche i coltivatori italiani

    A lanciare l’allarme è Coldiretti che, con la sua analisi, spazia oltre la vite ponendo l’attenzione anche su olivo, frutta e verdura. “Il crollo delle temperature sottozero in primavera mette a rischio i raccolti dopo un lungo periodo di alte temperature che hanno favorito il risveglio della vegetazione, che è ora più sensibile al grande freddo”.

    “Le piante durante il riposo invernale – sottolinea la Coldiretti – sono in grado di sopportare temperature inferiori allo zero, anche di decine di gradi, ma diventano particolarmente sensibili, una volta risvegliate, in fase di fioritura o dopo aver emesso le nuove foglioline. A essere compromessa a causa del gelo tardivo è la produzione di fragole e quella di ciliegi, albicocchi, peschi e mandorli ma anche meli e peri già fioriti o in fiore. “Ad essere colpiti sono anche gli ortaggi coltivati come lattughe, asparagi, carciofi, bietole, cavoli, spinaci, fave e piselli. Fuori dal riposo invernale e, pertanto, più sensibili al gelo, anche la vite e l’ulivo“.

    Foto di copertina da Titouan Rimbault Photographe – Auxerre

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    Buona Pasqua da La Serena, un brindisi alla primavera con i vini della cantina

    Dal Brunello al Rosso di Montalcino, alla Cantina La Serena la Pasqua ha il profumo del buon vino. In attesa della bella stagione. La Pasqua coincide, quest'anno, con i primi...

    Laimburg, vini che invecchiano nella roccia

    La cantina scavata nella roccia porfirica è uno dei fiori all'occhiello di Laimburg, dove vengono conservati e affinati alcuni dei suoi vini. Qui si svolgono anche degustazioni ed eventi istituzionali

    Dl Sostegno: chi ne beneficierà e quali sono i parametri per fare domanda

    Dall'8 Aprile arrivano i fondi del Dl Sostegno Cambiano i parametri di assegnazione nel Dl Sostegno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 Marzo: punto chiave...