More

    Enoturismo: online il corso per ottenere l’abilitazione di operatore

    Array

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    Al via un nuovo progetto formativo nato e seguito dal Decreto “Enoturismo” e promosso da Coldiretti Lombardia.

    Il nuovo enoturismo” è il titolo del primo corso online promosso da Coldiretti Lombardia che si terrà da giovedì 8 aprile a giovedì 6 maggio. L’iniziativa è dedicata ai produttori vitivinicoli che svolgono presso le loro cantine attività di degustazione e visite guidate.

    Lo scopo è quello di raccontare l‘eccellenze vitivinicole della provincia, ponendo un occhio di riguardo verso i metodi di produzione, le cantine, i vigneti e l’accoglienza ai turisti che visitano il territorio della Valtellina e Valchiavenna.

    “Un’importante leva di competitività per l’agroalimentare made in Italy – precisa Silvia Marchesini, Presidente di Coldiretti Sondrio. “Questo ci permette di organizzare attività per creare nuovi punti di contatto tra consumatore, cittadino e turista. Senza dimenticare l’ottica di promuovere le nostre eccellenze agroalimentari”

    Vigne Enoturismo

    Format e struttura del corso

    Il corso dalla durata di 30 ore e diviso in 10 moduli dalla durata di tre ore ciascuno affronterà diverse tematiche:

    • Normativa di riferimento: tra fiscalità e contabilità
    • Regole dell’accoglienza
    • La cultura enologica e gastronomica del territorio
    • Attività didattica dell’azienda enoturistica
    • Marketing territoriale, conoscenza e valorizzazione del paesaggio

    La partecipazione è rivolta a titolari, contitolari, coadiuvanti familiari di un’azienda agricola iscritta al registro delle imprese presso la CCIAA e associata a Coldiretti Lombardia. I partecipanti che seguiranno l’80% delle lezioni riceveranno l’attestato per iscriversi all’elenco regionale degli operatori turistici.

    Carmen Caruccio, responsabile vitivinicola di Coldiretti Lombardia ha commentato: “L’enoturismo è il turismo tematico che pone al centro dell’esperienza il vino, la sua produzione e il legame con il territorio. A livello nazionale si stima che valga già oltre 2,5 miliardi di euro. Una volta usciti dall’emergenza sanitaria, potrà rappresentare la chiave di ripartenza per le aziende vitivinicole che oggi devono fare i conti con l’impatto economico negativo provocato dal coronavirus”.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile