E’ tempo di Anteprime: le nuove annate ai blocchi di partenza. La parola a Poggiopiano

E’ tempo di Anteprime: le nuove annate ai blocchi di partenza. La parola a Poggiopiano

L’azienda di Fiesole presenta in anteprima a Chianti Lovers le novità. In degustazione verticale anche le Riserve 2012, 2015 e 2016

Anteprime sì o Anteprime no. Qual è il loro valore secondo voi?
“Per Poggiopiano Anteprime sì! Nel corso di tutto l’anno assaggiamo i vini in cantina, come ad esempio per controllare l’evoluzione e l’affinamento dei vini. La presentazione dei vini in anteprima rappresenta prima di tutto un ulteriore pretesto di assaggio, oltre che un confronto con i colleghi e gli operatori del settore, grande stimolo a mettersi in gioco e rivalutarsi per capire veramente come tirare fuori il meglio da quell’annata. In qualche modo l’anno per un produttore inizia a febbraio, periodo in cui i nuovi vini cominciano a prendere forma e si preparano per l’imbottigliamento i vini degli anni precedenti. A noi piace molto vedere l’Anteprima anche come una buona occasione di incontro “educativo” con il grande pubblico. E’ chiaro che il vino ancora necessita di tempo per evolversi e strutturarsi, ma è chiaro anche che si tratta di un momento di partenza, perfetto per avvicinare i “non addetti” al mondo del vino, raccontare come nasce un vino e far toccare con mano quale sia l’anima del vino che poi, tra qualche anno, potranno apprezzare nel bicchiere”.

Qual è il valore aggiunto di eventi così territorialmente circoscritti rispetto a grandi manifestazioni internazionali?
“Si parla tanto di “annata” dei vini, ma accanto a questo a volte ci si dimentica il luogo. L’aspetto positivo di un evento che raccoglie produttori di una zona così circoscritta, il Chianti nel nostro caso, permette proprio di combinare questi due aspetti e farsi un’idea piuttosto chiara di come l’annata presentata in anteprima possa poi rivelarsi nelle bottiglie che troveremo sul mercato negli anni successivi. Non solo: le anteprime sono occasioni uniche per valutare anche l’evoluzione dei vini in quanto ogni azienda ha la possibilità di presentare una “mini verticale” del vino portato in anteprima”.

E Poggiopiano, quali nuove annate presenterà e quali sono le vostre considerazioni in merito?
“Il 10 febbraio saremo all’Anteprima Chianti “Chianti Lovers 2019″, alla Fortezza da Basso di Firenze, dove presenteremo in anteprima il Chianti Superiore Voce alla Terra 2017 e il Chianti Riserva 2016. Le annate 2016 e 2017 sono state molto diverse. Dopo un 2016 dall’andamento climatico piuttosto equilibrato che ha permesso di spingere la maturazione fino alla terza settimana di settembre, l’annata 2017 ha richiesto una grande attenzione nelle operazioni di vigneto per riuscire a proteggere le uve dal clima secco che ha dominato l’estate, causa principale di un netto anticipo nella maturazione. Ciò che le accomuna sono i risultati di cui siamo davvero soddisfatti. Del Voce alla Terra sarà possibile degustare anche il 2015, adesso sul mercato, e, a proposito di verticali, ben tre saranno le annate di Riserva in degustazione: 2012, 2015 e 2016! L’Anteprima Chianti è un’occasione ormai imperdibile per noi: intensa, formativa, stimolante e indubbiamente divertente!”.

A Chianti Lovers ci trovate al Padiglione Cavaniglia – desk 9.

 

It’s time for Anteprimas: the new vintages are ready to go. Let’s give the floor to Poggiopiano

At Chianti Lovers the Estate from Fiesole will present its Anteprimas and a vertical tasting of vintages 2012, 2015 and 2016 of their Riserva.

Anteprima yes or Anteprima no. What is its value in your opinion?
“For Poggiopiano Anteprima yes! During the whole year we taste our wines in the cellar, for example to check their evolution and ageing. The presentation of the Anteprima wines is first of all another occasion to taste, other than an opportunity to compare our job with other colleagues and with the professionals of the wine world. It is a great incentive to get in the game and reassess ourselves again and again to understand how to get the best out of that vintage. In some way for a winemaker the new year starts in February, when the new wines begin to take shape and the wines from the previous vintages get close to bottling. We like to see the Anteprima also as a nice “educational” occasion for the general public. The Anteprima wines need clearly some more time to evolve and refine, but it is also evident that it is a starting point, perfect to move the “not professionals” closer to the wine world, tell them how the wine is born and let them hold in their hand the soul of the wine that, in a few years, they could appreciate in the glass!”.

What is the added value of such a restricted event compared to big international fairs?
“We talk a lot about the “vintage” of the wine, but sometimes, beside the vintage, we forget about the place. The positive aspect of an event that gathers producers of such a restricted area, the Chianti area in our case, allows to combine these two aspects. This permits to get a pretty clear idea of how the vintage is like and how it could then reveal itself in the bottles that we will find on the market in the next years. Moreover, the Anteprima is a unique occasion to appreciate the evolution of the wines, too, as every estate has the possibility to present a “mini-vertical tasting” of the wine presented as an Anteprima”.

Which new vintages will Poggiopiano present and what are your thoughts about them?
“On the 10th of February we will be at the Anteprima Chianti “Chianti Lovers 2019”, at the Fortezza da Basso in Florence. We will present as an Anteprima our Chianti Superiore Voce alla Terra 2017 and our Chianti Riserva 2016. 2016 and 2017 have been two very different vintages. While 2016 had pretty balanced climate conditions that permitted to push the ripening until the third week of September, vintage 2017 requested a great attention in the vineyard to protect grapes from the drought that dominated the whole summer and that has been the principal cause of a clear anticipation in the ripening process. What equates them are the results of which we are very satisfied of. It will be possible to taste the 2015 vintage of Voce alla Terra, too, now available on the market, and talking of vertical tastings, there will be three vintages of our Riserva to taste: 2012, 2015 and 2016! Anteprima Chianti is for us an unmissable occasion by now: intense, educational, stimulating and definitely fun!”.

About The Author

1 Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 18 Aug 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X