More

    Dl Sostegno: chi ne beneficierà e quali sono i parametri per fare domanda

    Vino senza solfiti, ma esiste davvero? Le risposte dell’enologo

    Se ne sente parlare sempre più spesso e ha catturato l'attenzione di un numero crescente di produttori, enologi ed esperti del settore. Stiamo parlando del vino senza solfiti.

    Industria 4.0 e vino, come beneficiare del Credito d’Imposta

    ERInformatica presenta il suo pacchetto “chiavi in mano” pensato appositamente per il mondo del vino, per virare verso un’industria 4.0 beneficiando del 50% in credito d’imposta.

    Vino Chianti, che successo: è boom di vendite da inizio 2021

    Il successo del Vino Chianti non si ferma, neanche in questo momento ancora - purtroppo - difficile causa pandemia

    Gin Tonic Day 2021

    Il 9 aprile è il Gin Tonic Day, ecco qualche consiglio per festeggiarlo al meglio!

    Gelate a Montalcino: si accendono i falò

    Come in Borgogna anche a Montalcino si accendono i falò per contrastare le gelate fuori stagione Il freddo è arrivato decisamente fuori stagione; dopo un...

    Dall’8 Aprile arrivano i fondi del Dl Sostegno

    Cambiano i parametri di assegnazione nel Dl Sostegno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 Marzo: punto chiave per l’assegnazione dei 32 miliardi a fondo perduto messi a disposizione dal Governo sarà il calo del fatturato medio mensile 2020 rispetto al 2019 e non più i codici Ateco ed il confronto mensile.

    I fondi di sostegno previsti dal Dl Sostegno sono 1.000 euro per le persone fisiche, 2.000 euro per le persone giuridiche e fino a 150.000 euro per beneficiario.

    Tetto massimo per la richiesta dei fondi è un fatturato annuale di 10 milioni di euro.

    I punti fondamentali del Dl Sostegno

    Gli interventi del Dl Sostegno, presentato in una conferenza stampa tenutasi in streaming, si articolano in cinque punti principali:

    • sostegno alle imprese e agli operatori del terzo settore;
    • lavoro e contrasto alla povertà;
    • salute e sicurezza;
    • sostegno agli enti territoriali;
    • ulteriori interventi settoriali.

    La conferenza stampa di Mario Draghi con i Ministri Franco e Orlando

    Così il Presidente Draghi in merito al Dl Sostegno: “Si tratta di una risposta significativa, molto consistente alle povertà, al bisogno che hanno le imprese di essere aiutati e ai lavoratori. È una risposta parziale, ma è il massimo che abbiamo potuto fare all’interno di questo stanziamento”.

    I ristori: a chi, da quando e come

    Il Dl Sostegno prevede l’elargizione dei pagamenti nella settimana successiva alla Pasqua, dall’8 aprile per la precisione.

    Prorogata al 30 giugno 2021 la Cig per i lavoratori delle aziende che dispongono di Cassa Integrazione ordinaria e straordinaria (soprattutto industria e agricoltura), e al 31 ottobre 2021 per i lavoratori delle aziende coperte da cig in deroga. Contestualmente è stato confermato il blocco dei licenziamenti.

    Il malcontento dei ristoratori

    Dopo essersi scagliata duramente contro le chiusure dei mesi scorsi, Fipe/Confcommercio ha mostrato immediato disappunto per le misure, definendo il Dl Sostegno “una fragile stampella” .

    “Con il decreto Sostegni il ristorante tipo che nel 2019 fatturava 550.000 euro e che nel 2020, a causa degli oltre 160 giorni di chiusura imposti dalle misure di contenimento della pandemia da Covid, ha perso il 30% del proprio fatturato, 165.000 euro, beneficerà di un contributo una tantum di 5.500 euro. Poco cambia per un bar tipo. Chi nel 2019 fatturava 150.000 euro e ne ha persi 25.000 a causa delle restrizioni, avrà diritto a un bonus di 1.875 euro, il 4,7% della perdita media mensile”, secondo le simulazioni dell’Ufficio Studi di Fipe/Confcommercio”.

    450 milioni di euro all’agricoltura dal Dl Sostegno

    Soddisfazione da parte del deputato Giuseppe L’Abbate del M5S : “Non possiamo che esprimere la nostra massima soddisfazione per l’attenzione rivolta a tutte le filiere del comparto agricolo, della pesca e acquacoltura, della silvicoltura e florovivaismo. Se da un lato si interviene con misure orizzontali a beneficio di tutti come la decontribuzione e i ristori sul fatturato, dall’altro si pongono le basi per il rilancio economico futuro. Il Parlamento è pronto a fare la sua parte per meglio indirizzare la spesa dei 300 milioni di euro del Fondo Filiere, a cui vanno sommati i 10 milioni per le filiere minori”.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    Buona Pasqua da La Serena, un brindisi alla primavera con i vini della cantina

    Dal Brunello al Rosso di Montalcino, alla Cantina La Serena la Pasqua ha il profumo del buon vino. In attesa della bella stagione. La Pasqua coincide, quest'anno, con i primi...

    Laimburg, vini che invecchiano nella roccia

    La cantina scavata nella roccia porfirica è uno dei fiori all'occhiello di Laimburg, dove vengono conservati e affinati alcuni dei suoi vini. Qui si svolgono anche degustazioni ed eventi istituzionali

    Dl Sostegno: chi ne beneficierà e quali sono i parametri per fare domanda

    Dall'8 Aprile arrivano i fondi del Dl Sostegno Cambiano i parametri di assegnazione nel Dl Sostegno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 Marzo: punto chiave...