More

    Cos’è Wine Business City, novità di Milano Wine Week 2021

    Array

    La crescita di Tannico non si ferma: pronto a conquistare il mercato vini francese

    Una crescita esponenziale, quella di Tannico negli ultimi mesi, che va di pari passo con il boom dell'e-commerce del vino '

    Mete enoturismo toscane: Palagetto e i colli senesi del Chianti

    Per chi ama scoprire i luoghi dove nascono i grandi vini italiani, Palagetto, all'ombra delle torri di San Gimignano, è una meta ideale Pochi territori...

    Con Devin il tappo vino del futuro è ecologico

    Devin di Tapì è un tappo vino ottenuto con polimeri di natura vegetale e vinaccia residua dalla produzione, elementi che gli conferiscono la sua...

    Il controllo della temperatura nella fermentazione del vino: le soluzioni di Elmiti

    Elmiti ha portato la sua esperienza nel settore dei riscaldatori elettrici a disposizione del mondo del vino. Perché la fermentazione è un momento importante, che necessita di cure scrupolose

    È Roberto Marcolini il nuovo Presidente del Consorzio Doc Friuli Aquileia

    Novità nel Consorzio Doc Friuli Aquileia, con Roberto Marcolini eletto nuovo presidente.

    In un autunno ricco di eventi per il vino, Milano Wine Week lancia Wine Business City. Un nuovo format b2b di due giorni – 3 e 4 ottobre – dedicato a un numero chiuso di 250 aziende, che consentirà l’incontro tra queste e operatori qualificati del settore.

    Wine Business City, a chi è rivolto

    Wine Business City nasce per le aziende su indicazione delle aziende. L’idea, infatti, è quella di dare agli operatori del mondo del vino – cantine, horeca e non solo – uno spazio in cui incontrarsi, conoscersi e parlare di affari. Il tutto, in un momento dell’anno fondamentale per la ripartenza dei consumi vinicoli, durante il quale vengono definiti gli acquisti vino per l’ultimo trimestre del 2021 e il primo semestre del 2022.

    Sarà effettuata “una forte profilazione dei partecipanti – riporta una nota -. L’evento sarà, infatti, aperto soltanto agli operatori più qualificati della ristorazione, della somministrazione e del retail fisico e digitale italiano”. Fondamentale anche il supporto della tecnologia. È così che entra in gioco Wine Business City App.

    Milano Wine Business

    Wine Business City App, incontri business tra operatori e aziende vinicole

    Per trovare le aziende con cui iniziare una collaborazione, scovare quelle che corrispondono al proprio raggio di interessi e prenotare un appuntamento verrà attivata Wine Business City App. “L’APP – continua la nota – permetterà di creare un matching tra le necessità degli operatori e l’offerta delle aziende espositrici. Gli addetti ai lavori in visita, infatti, potranno creare percorsi personalizzati in base ai propri interessi all’interno del quartiere espositivo e delle aree tematiche”.

    L’applicazione sarà rilasciata dal mese precedente alla manifestazione. Questo permetterà ai partecipanti idi pianificare l’agenda degli appuntamenti con largo anticipo.

    Come funziona l’app

    L’app non è ancora stata lanciata, ma gli organizzatori hanno già dato qualche anticipazione sulla sua funzione.

    “Oltre alla possibilità di fissare gli incontri presso gli stand delle aziende espositrici, l’app consentirà di prenotare anche una delle 60 business lounge – riporta la nota -. Qui sarà possibile pianificare gli appuntamenti one to one finalizzati alla chiusura delle trattative. Una modalità di lavoro che combina le caratteristiche classiche di un grande evento di tasting con l’organizzazione dell’agenda, con focus esclusivo sui professionisti. Un sistema trasversale funzionale e ben rodato in altre attività presenti nel calendario milanese come quelle degli show-room che realizzano la campagna vendite dei brand di moda, contestualmente alla Milano Fashion Week”.

    Milano Wine Week non è la prima in epoca post-Covid ad accostare un’app a un evento in presenza per favorire gli incontri su appuntamento ed evitare “assembramenti”. Qualche mese fa, ad esempio, Vinitaly ha lanciato Vinitaly Plus, piattaforma online che collegherà produttori, buyer e consumatori in un grande spazio online tutto l’anno. Chi non si incontra più online può ormai farlo virtualmente.

    Milano Wine Business

    Dove si svolge Wine Business City

    L’evento si svolgerà presso il Megawatt Court. Si tratta di un complesso di 9.000 Mq situato in via Watt 15 a Milano.

    “La struttura – continua la nota – sarà adeguata ai massimi standard di sicurezza con l’implementazione di macchinari di ultima generazione per la sanificazione completa dell’aria e delle superfici. Inoltre ci sarà una gestione razionale dei flussi di persone presenti nello spazio espositivo, grazie alla presa appuntamenti anticipata tramite la app.  Sempre in un’ottica di coordinamento dei visitatori, sarà disponibile un servizio navetta continuativo per espositori e operatori, attivo dal parcheggio e dalla fermata Famagosta della MM 2 Verde, fino alla location dell’evento e viceversa. Un trasporto che servirà sia coloro che arriveranno dall’autostrada sia coloro che arriveranno dal centro di Milano”.

    Quando sarà Wine Business City?

    La manifestazione andrà in scena il 3 e 4 ottobre e di fatto aprirà i lavori della Milano Wine Week. L’edizione 2021 della settimana del vino milanese – i cui dettagli sono stati svelati a fine marzo – è infatti in programma dal 2 al 10 ottobre. Subito dopo, andrà invece in scena Vinitaly Special Edition, anch’essa pensata per il b2b. Per il vino si prospetta un autunno pieno di appuntamenti.

    Milano Wine Business
    FEDERICO GORDINI PRESIDENTE MILANO WINE WEEK

    Le aree tematiche in cui esporre i propri vini a Wine Business City

    La grande area espositiva sarà divisa in sette aree tematiche. La ripartizione è legata alla tipologia di vino che maggiormente caratterizza la produzione della cantina.

    • le Bollicine, suddivise in Metodo Martinotti e Metodo Classico;
    • Bianchi, autoctoni e internazionali;
    • Rosati;
    • Rossi, organizzati in autoctoni e internazionali;
    • gli Emergenti con le 2 sottocategorie Vini Estremi e da viticoltura eroica;
    • Vini Vulcanici 
    • gli Orange Wines

    Ogni area tematica sarà a sua volta suddivisa per Regione e le aziende presenti saranno inoltre caratterizzate in

    • convenzionali
    • biologiche
    • biodinamiche

    I premi: Carte Vini Italia e Wine Retail Award

    Ma l’evento non sarà solo occasione di business. In programma anche due prestigiosi riconoscimenti. Si tratta di Carte Vini Italia e Wine Retail Award

    Il premio Carte Vini Italia racchiuderà una selezione delle migliori 100 carte vini italiane suddivise in 10 categorie di ristoranti e esercizi di somministrazione. Il Wine Retail Award è, invece, il premio alle migliori selezioni degli esercizi di dettaglio qualificato e della grande distribuzione.

    I vincitori saranno selezionati da un comitato composto da alcuni dei più autorevoli giornalisti del settore enogastronomico italiano. A presiederlo,  Andrea Grignaffini, docente di enogastronomia, critico e gastronomo.

    Related Posts

    Ultimi Articoli

    LabelDoo, stampa le tue etichette vino online personalizzate

    Su labeldoo.com puoi configurare le tue etichette vino, scegliendo tra un’ampia gamma di materiali. Richiedi il campionario gratuito!

    Quando anche l’occhio vuole la sua parte!

    Lo Scatolificio Ondulkart grazie all’ utilizzo di macchinari all’avanguardia e di personale qualificato si è specializzata nella realizzazione di stampe anche complesse e di alta definizione.

    Etichette vino personalizzate e sostenibili: la sfida di Tipografia Madonna della Querce

    L’azienda, specializzata nel settore della stampa etichette vino, è certificata FSC e utilizza carta che ne attesta la provenienza da una filiera responsabile