Select Page

Chardonnay, che sorpresa!

Chardonnay, che sorpresa!

Che sorpresa!

Sì, è l’affermazione che più siamo abituati ad ascoltare, tra nostri degustatori. Lo Chardonnay è un vino dall’indiscussa fama mondiale, così versatile, popolare e ampiamente diffuso da scivolare molto spesso nel prevedibile. Ma con il nostro Langhe DOC Chardonnay, la musica cambia. Ed è una melodia che ha ancora il privilegio di sorprendere gli scettici e far cambiare opinione anche ai più puritani del gusto.
A metterlo nero su bianco – lo affermiamo con orgoglio – è stato il noto critico e giornalista enogastronomico Marcello Coronini, al quale è bastato soltanto un sorso del nostro amato bianco per invitarci a partecipare a “Gusto in Scena”, evento di richiamo internazionale da lui stesso ideato e curato, e che si tiene a Venezia, nella suggestiva cornice della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista. Era il 2015. Da allora, siamo regolarmente presenti alla kermesse con i nostri vini ogni anno.

Che sorpresa!
Sì, il nostro Chardonnay continua a stupire perché rappresenta tutto ciò che non ci si aspetta: un’eleganza mai stucchevole, un carattere deciso e, allo stesso tempo, incredibilmente ammaliante, ma soprattutto profumi insoliti ai quali difficilmente si è abituati. E anche sugli abbinamenti, lo Chardonnay riesce a meravigliare. Carni bianche, portate di pesce, primi delicati, antipasti sfiziosi. Tutte convivenze durature, certo. Ma se lo si accosta a una degustazione di nocciole tostate piemontesi…allora è un matrimonio perfetto!

Vi abbiamo incuriosito? Ora vi sveliamo il suo segreto…

La nostra vigna coltivata a Chardonnay è un impianto che risale ai primi anni ’90. Si tratta, nello specifico, di una particolare forma di allevamento chiamata a casarsa o cordone speronato alto, in cui il vitigno viene collocato a un’altezza da terra più elevata affinché possa beneficiare della maggiore escursione termica che ne deriva. Ciò favorisce maggiormente l’accumulo di quei precursori d’aroma che, in un secondo tempo, vengono estratti in cantina grazie a un’attenta macerazione pellicolare, attraverso la quale si pressano le uve e si lasciano a macerare le bucce per 24 ore, dopo avervi aggiunto gli enzimi naturali necessari. Al termine del processo, i profumi passano dalla buccia al succo e dal succo al vino, direttamente nel vostro calice! E se ad essi aggiungiamo anche quella curiosa sapidità che la vicinanza al mare ci regala, è probabile che della bottiglia di Chardonnay che avete sul vostro tavolo non ne rimanga nemmeno una goccia.

What a surprise!

Yes, it is the statement we hear the most of the time, among our tasters. Chardonnay is a wine of undisputed worldwide fame, versatile, popular and widely distributed that it often slips into the predictable. But with our Langhe DOC Chardonnay, the music changes. And it is a melody that still has the privilege of surprising even the skeptics and changing their mind even to the most puritanical of taste.
To put it black on white – we affirm it with pride – was the well-known food and wine critic and journalist Marcello Coronini, who needed only a sip of our beloved white to invite us to participate in “Gusto in Scena“, an event of international appeal from himself created and edited, and held in Venice, in the evocative setting of the Scuola Grande di San Giovanni Evangelista. It was 2015. Since then, we are regularly present at the festival with our wines every year.

What a surprise!
Yes, our Chardonnay continues to amaze because it represents everything that is not expected: elegance, a strong character and, at the same time, incredibly charming, but above all unusual perfumes.
Even on pairings, the Chardonnay can surprise. White meats, fish dishes, delicate first plates, tasty appetizers. All lasting cohabitation, of course. But if you try it with a tasting of Piedmontese toasted hazelnuts…it makes a perfect wedding!

Have we intrigued you? Now we can reveal his secrets…

Our vineyard cultivated with Chardonnay is a plant that dates back to the early 90s. Specifically, it is a particular form of farming called a casarsa or high spurred cordon, in which the vine is placed at a higher height from the ground so that it can benefit from the greater thermal excursion deriving from it. This further favors the accumulation of those aroma which, later on, are extracted in the cellar thanks to a careful skin maceration, through which the grapes are pressed and left to macerate the skins for 24 hours, after having added the necessary natural enzymes. At the end of the process, the scents pass from the peel to the juice and from the juice to the wine, directly into your glass! And if we add to them also the curious flavor that the proximity to the sea gives us, it is likely that not a drop of the Chardonnay remains on your table!

About The Author

Emanuela Crosetti

Esploratrice solitaria delle pieghe del mondo, sempre alla ricerca di storie on the road, si laurea in Economia e in Filosofia a Torino, per poi gettarsi a capofitto nella fotografia di reportage e diventare autrice di letteratura di viaggio con il libro d'esordio "Come ti scopro l'America". Tutto il resto è Bellezza di ciò che deve ancora accadere, senza fretta ma senza sosta.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 26 Apr 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X