Quando la Ricetta Birraia incontra la Ricetta culinaria

 

Birrificio BVS

Bvs è una delle tante realtà emergenti del panorama brassicolo italiano e in particolare Toscano. Il Birrficio del Valdarno Superiore nasce nel 2013 a Pergine Valdarno dall’incontro di Antonio Massa, mastro birraio e Alessio Fambrini sommelier ais e responsabile commerciale: il loro intento è di produrre birre dedicate al territorio del Valdarno. Antonio, di origine bresciana, si trasferisce in Toscana a fine anni novanta portando con sé la voglia di far birra perseguendo la filosofia dello stretto legame con il territorio, la cultura, i prodotti e soprattutto il connubio importante con il cibo.

Tutte le birre Bvs infatti sono caratterizzate da un fil rouge che le unisce alla tavola, all’abbinamento con i piatti della tradizione toscana. “La nostra missione è quella di portare il territorio nelle nostre birre” – racconta Antonio – “vogliamo che la Ricetta Birraia si sposi con la Ricetta Culinaria”. Con un impianto che produce mensilmente 6.000 litri di birra ripartita in bottiglie da 33cl, 75cl e in fusti da 24 litri, Bvs si conferma un birrificio artigianale che utilizza materie prime di alta qualità, nessun aroma o conservante artificiale. Le etichette storiche sono tre: la MaiusIII (una Ale speziata, chiara 5% vol.) Pratomagno (strong Ale rossa, 6,5% vol.) e la Cetica (strong Ale bionda dorata 7% vol.) in cui troviamo l’utilizzo della patata rossa di Cetica, prodotto autoctono del Pratomagno – Casentinese, oggi diventata una Dop. Interessante Birra Malafrasca (kolsh bionda, 4% vol) nata nel 2016 “per festeggiare il nuovo birrificio e la sorgente di acqua di Malafrasca che usiamo per le nostre birre” – aggiunge Antonio. Ed è proprio attraverso il nome di Malafrasca che Bvs ha incontrato il Ristorante Malafrasca di Siena, incuriosito dall’omonimia della località che gli accomuna: tra quattro chiacchere e sorrisi Antonio insieme a Lara e Fabiano (storici proprietari di Ristorante Malafrasca) hanno realizzato una cena degustazione per far conoscere le birre al territorio senese e soprattutto, far apprezzare i loro abbinamenti con la cucina tipica locale. Un evento che sicuramente si ripeterà in accompagnamento ai vari piatti della cucina tradizionale senese del Ristorante Malafrasca.

L’ultima new entry è BVS THA del 2017, prodotta in collaborazione con l’Università di Agraria di Firenze, poiché si tratta di una birra realizzata con luppoli internazionali coltivati nel Valdarno. Ma BVS non si è fermato alla pura birra artigianale non filtrata e non pastorizzata: un’altro aspetto  molto curioso è celato in altre due produzioni ispirate all’incontro con il mondo del vino e pienamente espresso nella XL (strong Ale barriccata, bionda ramata, 7% vol.) e nella XL Extra Legno. Sono le due barriccate del Bvs ; dopo una maturazione di 6 mesi in botte per la XL e 12 mesi per la XXL, la birra viene rifermentata in bottiglia per l’affinatura finale.

Il Birrificio Superiore del Valdarno sarà a Vinitaly 2018– all’interno del Padiglione Toscana – stand LGC (Les Grandes Crues).

Info e contatti:

www.birrabvs.it