CON BUYWINE E’ PERFECT MATCH TRA PRODUTTORI DI VINO E IMPORTATORI

CON BUYWINE E’ PERFECT MATCH TRA PRODUTTORI DI VINO E IMPORTATORI

Più di 38mila degustazioni in due giorni, oltre 5 milioni di euro il valore potenziale generato nel breve periodo.
Il brand Tuscany si conferma elemento di successo per l’export

 

Oltre 6.300 meeting, più di 38mila wine tasting su circa 1.550 etichette rappresentative di 48 denominazioni tutte toscane: sono i numeri di BuyWine Toscana 2020 (Fortezza da Basso, 7-8 febbraio), la più grande vetrina b2b del vino made in Tuscany, organizzata dalla Regione Toscana insieme a Camera di Commercio di Firenze con il supporto di PromoFirenze, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze e Fondazione Sistema Toscana.  La decima edizione chiude registrando grande soddisfazione tra i partecipanti. Dalle interviste e dalle dichiarazioni online sulla piattaforma digitale dell’evento è risultato che l’88,5% dei business meeting sono stati valutati come potenziali ordini per un valore stimato di oltre 5 milioni di euro nel breve periodo.

259 i produttori toscani che hanno presentato i propri vini in Fortezza da Basso durante la due giorni. Il 38% dei seller presenti produce meno di 50mila bottiglie all’anno, il 32% si colloca nella fascia tra 50.000 e 100.000 bottiglie e il 25% in quella tra 100.000 e 500.000. Il restante 9% appartiene alle fasce da oltre 500.000 bottiglie prodotte all’anno. Il 92,5% dei seller ha ritenuto appropriato il quantitativo richiesto dagli importatori internazionali.Circa 230 i buyer arrivati da 50 Paesi: oltre alla conferma dei mercati ormai consolidati come Stati Uniti, Canada, Brasile e i classici mercati europei con la Danimarca in testa, cresce il numero di importatori da altri Paesi chiave nell’export di vino, come Singapore e Hong Kong e la partecipazione di buyer provenienti da nuovi mercati. Ottima la corrispondenza registrata tra i prezzi proposti dai seller e le fasce i pricing ricercate dai compratori. Particolarmente apprezzato è lo storytelling delle aziende: in questo senso il brand Tuscany si conferma un prodotto di eccellenza con un’ottima storia a livello internazionale.Inoltre, nel 91,2% degli incontri è stato apprezzato il packaging dei vini.

Gli appuntamenti in agenda sono stati generati, nel 72% dei casi, da perfect matching, ovvero da una preferenza reciprocespressa da seller e buyer nelle fasi che hanno preceduto l’evento. Il tutto per una soddisfazione dell’agenda appuntamenti superiore al 90%.

Le sessioni di lavoro che hanno preceduto l’evento sono state affrontate con grande attivismo da parte degli operatori, gettando le basi per il successo della manifestazione. Le preferenze di appuntamento espresse da parte di seller e buyer sono state ben 30.704, oltre 5.500 in più rispetto alla scorsa edizione. I Paesi più richiesti da parte dei produttori toscani sono stati la Svizzera, l’Austria, i Paesi Bassi. Medie di “Like” importanti anche per Kazakhistan, Romania, Danimarca e Regno Unito. Dati che aprono la strada alle trattative che hanno caratterizzato le due giornate di evento e lasciano prevedere elevate possibilità di sviluppo di business, consolidando il ruolo di leadership di BuyWine Toscana nel settore degli eventi vitivinicoli internazionali.

L’offerta dedicata ai buyer non finisce con BuyWine: domenica 9 febbraio 140 operatori verranno accompagnati in 7 wine educational tour alla scoperta del territorio toscano, con l’obiettivo di far conoscere loro il contesto in cui si produce il vino toscano e avvicinarli alle eccellenze agroalimentari, artistiche, storiche e naturali della nostra regione. Un’occasione per vivere una experience fuori dal contesto fieristico e portare a casa un pezzo di Toscana. I tour sono organizzati grazie alle Camere di Commercio di Firenze, Lucca, Maremma Tirreno, Massa Carrara e Pisa, e grazie alla fondamentale collaborazione con i Consorzi Chianti, Chianti Classico, Chianti Rufina, Colline Lucchesi, Maremma Toscana, Montecarlo, Morellino di Scansano, Montecucco e Terre di Pisa.

Continua fino al 10 febbraio al Cinema La Compagnia di Firenze la rassegna cinematografica “Ciak and Wine” che vede in programma tre serate di film a tema e degustazioni guidate, a cura di Fondazione Sistema Toscana (8-9-10 febbraio) intervallate da degustazione dei vini dei Consorzi: Carmignano, Vino Chianti, Chianti Rufina, Vino Nobile di Montepulciano, Vino Vernaccia di San Gimignano (tutti i giorni dalle 20 alle 21 degustazioni con prenotazione obbligatoria via mail a info@cinemalacompagnia.it). A seguire un excursus tra cantine e architettura che parte dall’Europa per arrivare tra le cantine di design della rete di Toscana Wine Architecture, prendendo in considerazione le cantine che hanno fatto la storia dell’architettura. Di questo parlerà il convegno: “L’architettura del vino nell’era dell’enoturismo” che si terrà venerdì 14 febbraio alle ore 10 presso l’auditorium di Sant’Apollonia (via San Gallo 25, Firenze). L’evento è organizzato dalla rivista “Casabella” con ProViaggiArchitettura, in collaborazione con la Regione Toscana.  Dopo BuyWine è la volta di “PrimAnteprima”, l’anteprima collettiva regionale in programma il 15 febbraio sempre alla Fortezza da Basso (padiglione Cavaniglia) che coincide con l’inaugurazione della Settimana delle Anteprime di Toscana 2020 (15-22 febbraio). PrimAnteprima offrirà la possibilità ad addetti ai lavori e stampa specializzata proveniente da tutto il mondo di degustare le annate appena immesse sul mercato da importanti Consorzi toscani quali: Carmignano, Chianti Rufina, Colline Lucchesi, Maremma Toscana, Montecucco, Orcia, Terre di Pisa e Valdarno di Sopra.Il programma della Settimana delle Anteprime proseguirà con Chianti Lovers a cura del Consorzio Vino Chianti e Morellino di Scansano (16 febbraio, Fortezza da Basso), Chianti Classico Collection a cura del Consorzio Vino Chianti Classico (17-18, Stazione Leopolda di Firenze), Anteprima Vernaccia di San Gimignano a cura del Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano (19 febbraio, San Gimignano), Anteprima Vino Nobile di Montepulciano a cura del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano (20 febbraio, Montepulciano), Benvenuto Brunello 2020 a cura del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino (21 e 22 febbraio, Montalcino).

Per maggiori info

www.buy-wine.it

www.anteprimetoscane.it.

 

 

About The Author

Chiara Martinelli

Un passato nella moda la porta ad essere il riferimento fashion della redazione. La sua passione per il vino e in particolare per le bollicine, nasce tra quattro chiacchere e sorrisi, fino a diventare una vera professione. Gionalista pubblicista, si occupa anche di p.r. e social media.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 18 Feb 20

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X