Costruita nel XIV secolo, la Villa di Geggiano è stata dichiarata patrimonio nazionale ed è il luogo ideale per gli amanti della tradizione, della cultura e del vino. È divenuta la residenza della famiglia Bianchi Bandinelli dal 1527 ed ospita anche un’Azienda Vinicola che produce annualmente 40.000 bottiglie, tra Chianti Classico e IGT Toscana. La Villa e la sua Azienda sorgono ad appena 6 chilometri da Siena, nel comune di Castelnuovo Berardenga, tra le colline del Chianti Classico, regione famosa per i suoi vini, le sue bellezze naturali e la sua storia.
La Villa di Geggiano fu donata alla famiglia Bianchi Bandinelli come dote di Girolama Santi quando nel 1527 sposò Girolamo Bandinelli. Nel XVIII secolo Anton Domenico Bianchi Bandinelli trasformò quello che era un modesto casolare in una magnifica dimora. Tra i proprietari della Villa è da ricordare anche il celebre archeologo e storico dell’arte Ranuccio Bianchi Bandinelli che vi si stabilì dal 1930. Nel 2000 venne attuato un importante progetto di restauro della villa e dei giardini storici. Attualmente i proprietari della Villa e dell’Azienda Vinicola sono i fratelli Andrea e Alessandro Boscu Bianchi Bandinelli, responsabili anche dei recenti lavori di restaurazione. La famiglia Bianchi Bandinelli accoglie personalmente i propri ospiti, riservando loro un trattamento speciale che include degustazioni, eventi culturali e visite guidate.
L’Azienda Vinicola della Villa di Geggiano è sita nella parte sud dell’area del Chianti Classico ad un’altitudine di 300-350 metri slm. Il suolo, per la maggior parte esposto a sud-est, è un misto di tufo, limo e marna con rari sedimenti rocciosi. L’età media delle viti è di circa 12 anni ma alcune, destinate alla produzione del Sangiovese, hanno addirittura 35 anni. Il primo documento che attesta la produzione di vino nella Villa di Geggiano risale al 1725 quando Niccolò Bandinelli fu fautore della prima esportazione in Gran Bretagna. Oggi, i fratelli Andrea e Alessandro Boscu Bianchi Bandinelli, e il loro socio Malcolm Caplan, gestiscono i 50 acri della Villa seguendo i principi della coltivazione biologica adottando tecniche tradizionali per la produzione di vino supportate da controlli analitici all’avanguardia. Un’attenta selezione dei grappoli, assicura una produzione di altissima qualità. Per ogni ettaro si producono dalle 5 alle 6 tonnellate di uva, garantite dall’attuazione nel periodo estivo della cosiddetta vendemmia verde, che con la riduzione del carico produttivo dell’unità vitata ha come vantaggio la salvaguardia della qualità del prodotto finale. La scelta della coltivazione biologica non si limita alla sola coltivazione delle viti ma è un vero e proprio atteggiamento che la famiglia Bianchi Bandinelli applica nell’intera gestione dell’azienda con la continua ricerca di metodi e pratiche volte ad una produzione sostenibile, tradizionale ed ecologicamente equilibrata. L’Azienda Vinicola della Villa di Geggiano produce ogni hanno circa 40.000 bottiglie tra Chianti Classico, Chianti Classico Riserva, Geggiaiolo IGT Toscana, Bandinello Toscana IGT, Rosato Toscana IGT.