Trattoria La Torre è una vecchia locanda ai piedi della Torre del Mangia da cui prende il nome, situata in via Salicotto con uno scorcio da cartolina su Piazza del Campo. Alessandro Spalletti e Lara Del Vecchio,  i proprietari, portano avanti  la tradizionale cucina senese da quando nel 1953 Trattoria La Torre aprì le porte alla città. E’ da sempre un locale piccolo, semplice, schietto, come il carattere dei titolari che accolgono l’ospite con un bel piatto di pasta fresca fatta a mano. Qui si mangiano i piatti tipici senesi per antonomasia: pici “cacio e pepe”, ravioli,  pappardelle al ragù di cinghiale, daino e cervo, l’ossobuco “alla senese” e secondi piatti di cacciagione.

 

Per accompagnare questo caratteristico menù, Alessandro negli anni ha selezionato i migliori vini locali, fino a creare una vera e propria cantina all’interno di Trattoria La Torre. Ed è stato un colpo di genio, perché la grotta scavata nel tufo (finora chiusa agli ospiti) si è rivelata l’ambiente ideale per godersi una degustazione o semplicemente scegliere la bottiglia da portare in tavola.
Sotto alla sala principale Trattoria La Torre svela un vero e proprio gioiello risalente all’epoca etrusca: pareti in tufo e conche naturali che si aprono lungo i lati, sembrano fatte apposta per incastonare le bottiglie di Chianti Classico, Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano, i “rossi ” della Valdorcia, in un ambiente suggestivo e affascinante.
Inaugurata da poco più di un mese, la Cantina è anche il ritrovo per amici che vogliono trascorrere una serata piacevole in un privèe insolito o festeggiare un anniversario particolare. Alessandro del resto ha già dato il via a concertini con musica dal vivo, e ad una prossima rassegna di piccoli spettacoli in cantina, per il piacere degli ospiti che si godrano scath teatrali e comici con un bel bicchiere di vino alla mano. Convivialità, allegria e cultura, è questo il format di Trattoria La Torre per esaltare e brindare alla bellezza antica della sua grotta-cantina e far conoscere il vino.