A 60 anni dalla nascita, la Martignani S.r.l è l’azienda che, dapprima in Italia e a seguire nel resto del mondo, si è affermata nel corso di oltre mezzo secolo di attività come ideatrice e costruttrice di tecnologie intelligenti, amiche dell’ambiente e delle persone, a favore di un’agricoltura effettivamente moderna ed eco-sostenibile. Sinonimo di avanguardia nell’ambito della sostenibilità in vigna, l’azienda è infatti nota per aver sviluppato nel corso degli anni le più importanti innovazioni per l’uso sostenibile dei fitofarmaci. È il 1958 quando, prima in Italia, introduce la tecnica applicativa del basso volume d’acqua e corre l’anno 1981 quando, prima in Europa, applica la carica elettrostatica delle microgocce, riducendo così quasi a zero le perdite anche nell’aria e aumentando il risparmio di principio attivo fino al 50%. Parliamo di innovazioni che, sottoposte regolarmente a test universitari in campo con risultati fitoiatrici pubblicati, sono state premiate nell’ambito dei più importanti concorsi internazionali in qualità di Novità Tecniche, creando poi tendenza presso gli altri costruttori.

 

Dopo 60 anni di attività, i Nebulizzatori dell’azienda romagnola, si sono affermati presso le migliori aziende frutti-vinicole italiane e di oltre 70 Paesi nel mondo, comprese le maggiori multinazionali dell’agroalimentare.
Questo per la loro particolare efficacia nei trattamenti con miscele concentrate fino a 10 volte, con risparmi fino al 90% di acqua, 60-70% di tempo-manodopera, 30% di prodotto chimico in caso di assenza della carica elettrostatica, ma fino al 50% con quest’ultima, senza nessun gocciolamento a terra, abbattendo anche il rischio delle perdite per deriva nell’aria. Un altro importante effetto della carica elettrostatica è senza dubbio l’assenza di residui chimici indesiderati sui raccolti: le microgocce polarizzate, infatti, respingendosi tra loro perché cariche dello stesso segno, mentre vengono attratte dalla vegetazione di segno contrario, si depositano con incredibile uniformità senza il minimo accumulo di principio attivo.