La Toscana offre innumerevoli strutture immerse in paesaggi suggestivi, che offrono la possibilità di visitare contesti culturali e naturali degustando prodotti di alta qualità a km zero.
Ma scommettiamo che in tutta la regione non c’è un resort come quello di Monte Solaio. Nato dall’intuizione di un imprenditore angloitaliano, la tenuta si erge sulle colline della Val di Cornia e guarda dritto verso il mare. Ci si arriva dal basso, attraversando filari di viti e uliveti secolari.

 

L’antico castello appare maestoso e perfettamente immerso nel territorio che lo circonda. Datato 18esimo secolo, fu costruito sulle antiche rovine di una casa di caccia, edificata circa un secolo prima. In questo momento si trova nelle ultime fasi di ristrutturazione, al fine di diventare un perfetto resort composto da camere, sala degustazioni, terrazza panoramica.
Stanno per essere ultimati anche i lavori che garantiranno una Spa mozzafiato completamente incastonata nella collina panoramica. La tenuta dispone poi di una cantina pensata per garantire vini di eccellente qualità. La struttura segue linee semplici pensando alla praticità e alla funzionalità del processo di produzione del vino. è visitabile e si trova proprio al di sotto della terrazza, così da garantire all’intera tenuta una perfetta combinazione integrata degli spazi coinvolti. Questa, infatti, è la filosofia adottata: creare un legame tra la terra e ciò che l’uomo coltiva, produce, costruisce su di essa. Rispetto innanzitutto per la prorompente natura circostante ed unico obiettivo: riuscire ad offrire la toscanità attraverso un unico luogo.
La tenuta Montesolaio vuole fare la differenza anche per quanto riguarda la sua produzione di vino.
I vigneti che circondano la struttura coprono circa 7 ettari, divisi in parcelle terrazzate, composte da vitigni francesi: cabernet sauvignon, merlot, syrah, petit verdot. La scelta è ricaduta su questi vitigni in quanto sia la conformazione del terreno che quella orogeografica ne permettono pieno sviluppo. Inoltre, il clima mite di questa zona dell’alta Maremma e la perfetta esposizione al sole hanno assicurato vini di qualità, i quali hanno gia ampiamente riscosso l’apprezzamento del pubblico durante le fiere di settore. I fiori all’occhiello sono le due riserve Collevato e Sassinoro, alle quali si aggiungono nuove e innovative sperimentazioni come i bianchi Allegro e Boccasanta, ed lo storico Tino Rosso. Non resta che farsi coccolare dallo splendido paesaggio apprezzando il relax e l’eccellenza che Montesolaio promette di offrire a chi vorrà visitarlo.