Non si tratta di un fenomeno passeggero quello della scelta vegetariana e vegana, ma di vere e proprie abitudini alimentari nuove, basate su un interesse crescente verso un’alimentazione che guarda principalmente alla salute, all’etica e al benessere.

Secondo il Rapporto Eurispes Italia 2017, il 7,6% degli italiani segue una dieta vegetariana o vegana, a conferma della tendenza degli scorsi anni secondo cui sempre più consumatori abbandonano i prodotti di origine animale: il numero di persone che sono passate ad una dieta completamente a base vegetale è addirittura triplicato in un anno.

L’Italia si conferma dunque uno dei paesi con le percentuali di vegetariani e vegani più alte del mondo, e se il numero dei vegani è in aumento mentre quello dei vegetariani è in calo, è molto probabile che la tendenza sia quella di abbandonare completamente i prodotti di origine animale.

Ma non basta, gli italiani vogliono anche il biologico, crescono dunque i prodotti con il riferimento al bio in etichetta e ne aumenta il peso nella grande distribuzione.

Le scelte verso uno stile di vita che non impatti sull’ambiente e sugli animali stanno investendo vari settori e riguardano anche il mondo della bellezza e della detergenza, è infatti in netta crescita anche la richiesta di prodotti e cure bio, vegan e cruelty free.