D’Afflitto: ecco come si salva un’annata (con l’aiuto del Sangiovese)

D’Afflitto: ecco come si salva un’annata (con l’aiuto del Sangiovese)

L’enologo Niccolò D’Afflitto

Si continua ancora a parlare di vendemmia, e spesso lo si fa per salvare, in mezzo ai bilanci quantitativamente molto negativi che hanno contraddistinto le cronache degli ultimi mesi, qualche nota positiva. In generale collegata al fattore-qualità. Questa volta le parole sono di Niccolò D’Afflitto, l’enologo dell’azienda Frescobaldi: “La 2017 è stata l’annata più difficile in vita mia: ho alle spalle 40 vendemmie e non ricordo un precedente analogo. Mai registrata una siccità del genere. E il lavoro in vigna è stato durissimo“.

Il Sangiovese, che in Toscana trova la sua terra d’elezione, è però la “nota positiva” in un quadro di anomalie e criticità. In una situazione di stress, sembra proprio che il vitigno abbia dimostrato grandi doti di resistenza e vigoria. Spiega l’enologo: “Il Sangiovese è la varietà che ha sofferto meno, Merlot Pinot Nero invece hanno risentito di più. Bene anche i vitigni a bacca bianca e tra i rossi il Cabernet Sauvignon, che è più tardivo nella maturazione”.

Il lavoro enologico, è stato quantomai cruciale: come è cambiato e come si è adeguato alla particolarità dell’annata? A precisarlo è ancora D’Afflitto: “Il nostro lavoro in vigna è far affondare le radici delle piante in profondità, così la pianta riesce a sopravvive all’afa. L’uva però ha risentito del caldo: quando l’abbiamo raccolta, era molto concentrata, ha avuto una maturazione molto rapida e forte. È per questo che abbiamo dovuto vinificare in modo differente: un’accortezza necessaria. Quindi meno rimontaggi e minore estrazione di corpo e struttura, risultati ottenuti attraverso vinificazioni più corte. Se avessimo adottato le stesse tecniche usate nelle annate “normali”, sarebbe venuto fuori un vino imbevibile. Operando in questo modo, abbiamo tirato fuori i tannini più morbidi. Il passo successivo sarà dare molto più ossigeno nel corso dell’affinamento”.

 

About The Author

Stefania Abbattista

Pugliese di nascita e toscana d’adozione, è approdata al vino dopo un percorso fatto di letteratura e poesia. Le leggi del marketing le ha imparate sul campo, e rifarebbe tutto daccapo perché oggi, proprio grazie alla sua formazione, sa che il più potente degli strumenti è la parola. E ogni giorno cerca di piegarla un po' al servizio del vino, che considera la poesia della terra. È giornalista e sommelier AIS.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 18 Aug 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X