LA CINA CHIAMA, L’ITALIA RISPONDE. AUMENTA SOPRATTUTTO LA RICHIESTA DI BOLLICINE

LA CINA CHIAMA, L’ITALIA RISPONDE. AUMENTA SOPRATTUTTO LA RICHIESTA DI BOLLICINE

Il convegno sul commercio internazionale di vino, organizzato venerdì scorso a Firenze dall’Accademia dei Georgofili, è stata utile occasione per fare il punto sul mercato cinese e sulle conseguenti esportazioni del nostro vino. Silvana Ballotta, la Ceo di Business Strategies, nel suo intervento ha sottolineato che “Le distanze con i competitor si mantengono ampie, ma diversi indicatori ci mostrano come il vino italiano in Cina possa essere non lontano da un punto di svolta. A partire dal suo posizionamento, con il prezzo medio che cresce proprio nell’anno in cui scende in doppia cifra quasi per tutti”. Una previsione incoraggiante per i produttori di casa nostra.

Silvana Ballotta,
Business Strategies

“Nei primi 10 mesi di quest’anno – ha proseguito Ballotta commentando le ultime rilevazioni da parte dell’Osservatorio Paesi terzi – l’Italia è cresciuta nel Paese-locomotiva per le importazioni mondiali di vino di quasi il 20% in valore, in linea con i diretti competitor. La Francia invece ha frenato, chiudendo con un valore di poco superiore al 5%, determinato soprattutto dalla vistosa discesa del suo prezzo medio (-11,6%)”. Ad eccezione dell’Italia e del Cile, il calo del valore al litro ha coinvolto anche gli altri Paesi produttori, come l’Australia (a -12,7%) e la Spagna (a -21,2%). 

Buone notizie anche per il mondo degli spumanti, giacché “Un altro elemento significativo è l’incremento in Cina della domanda di sparkling, a +30,4%, con l’Italia – oggi quinto Paese esportatore verso il Dragone e secondo nella categoria spumanti – che dovrà essere pronta a intercettare questa nuova domanda di bollicine, così come negli ultimi anni è riuscita fare in tutto il mondo”.

About The Author

Stefania Abbattista

Pugliese di nascita e toscana d’adozione, è approdata al vino dopo un percorso fatto di letteratura e poesia. Le leggi del marketing le ha imparate sul campo, e rifarebbe tutto daccapo perché oggi, proprio grazie alla sua formazione, sa che il più potente degli strumenti è la parola. E ogni giorno cerca di piegarla un po' al servizio del vino, che considera la poesia della terra. È giornalista e sommelier AIS.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del vino e non solo


Cliccando su "Iscriviti" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi informativa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente nella newsletter che ti invieremo

ABBONATI ORA

I Grandi Vini è un bimestrale dedicato alle notizie e novità dal settore vinicolo. Da  più di 10 anni  in prima fila tra le riviste italiane sul vino, I Grandi Vini non è solo una rivista di settore è un progetto editoriale che ha come obiettivo quello di raccontare l’eccellenza, enologica in primis ma anche gastronomica, con sguardo crititco e sempre attento all’attualità, al contesto economico e socio- politico.

Regalati o regala un anno di… Grandi Vini

 

SCOPRI COME

Video Recenti

Loading...

Cos’è WineNetwork?


Un’ampia e moderna rete di servizi  con un unico comune denominatore: il vino.

Da oggi puoi raggiungere il target giusto

Il nostro consulente WineNetwork ti aiuterà a comunicare!

 

SCOPRI COME

Agro Meteo

oggi 16 Jan 19

 

  

  • vento
  •  
  •  
N/A
5 giorni di previsioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
N/A
Settaggi

Unità di temperature

  • Fahrenheit
  • Celsius

Unità di misura vento

  • Miglia
  • Kilometri
  • Metri
X