giovedì , 14 dicembre 2017
Home > News > Vini di Vignaioli: uno sguardo interessante a un diverso mondo del vino

Vini di Vignaioli: uno sguardo interessante a un diverso mondo del vino

Si è svolta a Fornovo di Taro, in provincia di Parma, la sedicesima edizione di Vini di Vignaioli, la fiera che raccoglie oltre 170 produttori di vini naturali sia italiani che provenienti da diversi paesi Europei. L’evento si è svolto in un’atmosfera, quella del Foro 2000, assolutamente informale, dove esperti del settore, enocuriosi, buyers e giornalisti hanno potuto provare e degustare i numerosi vini presenti, rappresentativi di diversi terroir e denominazioni.

I vini presentati, prodotti con vitigni autoctoni, sono il risultato di una rigida filosofia produttiva che si pone come base l’idea che il vino è frutto della spremitura dell’uva e niente più, senza che nulla venga tolto e senza che nulla venga aggiunto. Pertanto, i vini prodotti devono essere il più possibile “figli” del territorio e della cultura dai quali provengono, rispettosi dei cicli della natura. Le pratiche di coltivazione rispettano obbligatoriamente i principi dell’agricoltura biologica o biodinamica. La vendemmia è manuale. La vinificazione si realizza esclusivamente attraverso lieviti indigeni. Non si apportano volontariamente modifiche alla costituzione originale dell’uva, quindi non si ricorre a tecniche fisiche brutali e traumatiche come l’osmosi inversa, la filtrazione tangenziale, la pastorizzazione rapida e la termovinificazione.

Bisogna comunque tener conto che in alcuni casi la filosofia che è alla base dei vini naturali viene estremizzata, portando in molti casi alla volontaria esaltazione dei difetti del vino (l’ossidazione, riduzione, i classici sentori di TCA e TBA o tutti quegli odori legati a una cattiva pulizia della cantina). Difetti che contribuiscono alla creazione di vini snaturati, che pur volendo essere espressione di un terroir specifico o di una particolare scelta del produttore si perdono e si omologano in una lunga trafela di difetti.

About Pier Lorenzo Cicerchia

Romano di nascita, senese d'adozione ha imparato ad amare la Toscana partendo proprio dai suoi migliori prodotti gastronomici, anzi...enogastronomici! A destra la penna, a sinistra forchetta o bicchiere... è così che si fa strada alla scoperta delle notizie più ghiotte!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si