martedì , 28 febbraio 2017
Home > Newsinprimopiano > Il primo olio Igp di Calabria è realtà: nasce Dolce di Rossano

Il primo olio Igp di Calabria è realtà: nasce Dolce di Rossano

Un progetto corale quello che ha visto protagonista il primo olio Igp di Calabria, Dolce di Rossano, nato dalla sinergia di 32 ristoranti del circuito Terre del Sole, di 5 istituti superiori di Rossano, di tre enti di ricerca e con il contributo dell’ Universita Federico II° di Napoli.

L’olio è prodotto con tre varietà di olive del territorio di Rossano Calabro, 70% “Dolce di Rossano”, 20% di “Carolea” e 10% di “Rogianella” ed è ottenuto con l’apporto dell’oleificio la Molazza dei F.lli Minisci guidato da Angelo Minisci
Così Francesco Pingitore, direttore di Terre del Sole, a proposito del progetto: ” l’olio [ndr] viene fuori da una sinergia tra scuola, azienda olearia interessata, ristoratori, enti, istituti in un esempio di formazione-lavoro nel quale ciascun soggetto interagisce con proprie capacità ed esperienze per mettere forza in vocazioni, risorse, intuizioni e buona volontà. Per tutto ciò hanno offerto la loro professionalità Alberto Bua che ha curato le lezioni di Marketing, Claudia Bonofiglio responsabile della qualità e del coordinamento per la parte scientifica, Gianni Servidio divulgatore agronomo Arsac, Gabriella Lo Feudo che è intervenuta su analisi e degustazioni, Massimo Pellegrino del Crea che si è adoperato sul ciclo di trasformazione per l’alta qualità dell’olio extravergine di oliva”.

“Una grande soddisfazione” – ha commentato Angelo Minisci dell’omonima azienda “che ci fa ben sperare per le vocazioni millenarie dei nostri Territori, da sempre magnanimi con chi gli ha dato attenzione e opportunità di vera crescita”.

About elisa berti

Storica dell'arte di formazione, ha scoperto l'arte enologica mentre si divideva tra le mille attività che le riempono la vita. Giornalista pubblicista e quasi sommelier, è stata titolare di un'agenzia di comunicazione. Adesso è anche mamma di una bambina simpaticissima. Quando si dice multitasking...

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si