martedì , 26 settembre 2017
Home > Rubriche > Enoturismo > Pietrasanta spinge per la legge sull’enoturismo

Pietrasanta spinge per la legge sull’enoturismo

Le dichiarazioni del presidente del Movimento Turismo del Vino sui grandi risultati di Calici di Stelle e sulla situazione enoturismo

Dal 3 al 14 agosto si è svolta in tutta Italia la manifestazione enologica più in vista dell’estate: Calici di Stelle, l’evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino (Mtv) in collaborazione con Città del Vino. Una kermesse dai grandi numeri che, in 12 giorni, ha visto gremirsi piazze e cantine di appassionati, con più di 1 milione di presenze e con oltre 200.000 bottiglie stappate. Risultati significativi e “sold out” per le Regioni tradizionalmente vocate all’enoturismo, come Toscana, Puglia, Umbria e Friuli Venezia Giulia, e, persino, per quelle emergenti, quali Sardegna, Sicilia e Abruzzo. “Al di là dei numeri – ha dichiarato Carlo Pietrasanta, presidente del Movimento Turismo del Vino, Carlo Pietrasanta – è stata la qualità fuori e dentro il bicchiere a fare la differenza: musica, letteratura, arte e territorio sono stati al centro della festa di mezza estate che vede sempre maggior partecipazione e interesse da parte del pubblico – in particolare tra i giovani – e delle aziende vinicole. Ora avanti con la legge sull’enoturismo, che così come è concepita sarà in grado di farci misurare con i principali competitor, che da tempo considerano il comparto una risorsa turistica fondamentale. Vorrei, a questo proposito, ricordare – ha concluso – che il fenomeno in Francia produce il doppio del valore che si registra in Italia, questo perché oltralpe il turismo del vino è considerato una cosa seria, in grado di essere sintesi di promozione integrata”.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si