mercoledì , 26 aprile 2017
Home > Rubriche > Enoturismo > Quali le mete enoturistiche del 2017 secondo Forbes?

Quali le mete enoturistiche del 2017 secondo Forbes?

La rivista americana Forbes inaugura l’inizio del 2017 con un articolo di Lauren Mowery sulle mete enoturistiche da visitare quest’anno. Mese per mese vengono suggerite le destinazioni più importanti e quelle meno conosciute del mondo, tra le quali perdersi esplorando il territorio e degustando i vini autoctoni e le prelibatezze enogastronomiche.
Si parte con gennaio, che la Mowery vede trascorso in Chile tra assaggi di vini bianchi e Pinot, per passare dall’altra parte del globo nel mese successivo degustando invece Sauvignon Blanc niente di meno che sulle spiagge della Nuova Zelanda. Marzo e Aprile, che festeggiano la primavera e le prime temperature miti, sono l’ideale da trascorrere in Argentina: è nel paese sudamericano che infatti si producono Malbec, Tannat e Torrontes, i cosiddetti vini d’alta quota. Ma se l’Argentina non dovesse soddisfare si può fare un salto nella madrepatria Spagna, degustando Ribeira e Valdeorras.  Maggio viene definito il mese adatto per esplorare i vini di Armenia, Turchia e Georgia, mentre il sopraggiungere della stagione calda ci porta tra la Svizzera e l’Ontario canadese a degustare Pinot Nero, Chardonnay e Cabernet Franc. E l’Italia?

La Mowery consiglia di visitare il nostro paese precisamente ad ottobre. Mentre infatti con l’inizio dell’autunno si predilige la Corsica e i suoi Sciaccarello rosso e Vermentino bianco, l’Italia viene presentata in una veste meno conosciuta. Viene proposto il Piemonte, in particolare le Langhe, puntando tutto sulla produzione più nascosta come il Nebbiolo (e non il più rinomato Barolo) visto che il periodo è perfettamente in tema con l’abbinamento alla stagione dei tartufi.
L’anno si conclude con la Anderson Valley Californiana e si chiude a dicembre in Sudafrica, new entry vitivinicola tutta da scoprire.

About Roberta Montella

Nata alle pendici del Vesuvio, dove ha assaggiato il suo primo sorso di vino, si è poi trasferita sul litorale toscano crescendo con la passione per il cinema e la scrittura. Laureata e masterizzata in giornalismo, si dedica con passione all'enoturismo, alle fiere internazionali... e al suo piccolo Francesco.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si