sabato , 18 novembre 2017
Home > Rubriche > Hong Kong, record d’asta per i vini pregiati italiani

Hong Kong, record d’asta per i vini pregiati italiani

Fine wines made in Italy alla riscossa.


Grande successo per la ricca selezione di vini di nicchia pregiati italiani nella Grand Crus Auction organizzata da Gelardini e Romani ad Hong Kong. Sono il Barolo Monfortino ed il Brunello Biondi Santi, due simboli dell’Italia enoica, le griffe del Belpaese ad avere i rilanci maggiori, nonostante i grandi di Francia facciano ancora la parte da leoni. Gli incrementi maggiori sono tutti appannaggio dei vini italiani. Nel dettaglio queste le quotazioni: le 6 bottiglie di Masseto 2001 a 5.285 euro, le 6 bottiglie di Monfortino 1988 a 4.000 euro, le 6 bottiglie di Brunello Biondi Santi Riserva 2010 a 3.714 euro.

quotazioni comparabili con Masseto e Monfortino, così come Sassicaia, Ornellaia e Solaia hanno quotazioni comparabili con Chateau Lynch Bages o Leoville Las Cases. Allo stesso modo, i grandi autoctoni del Belpaese, dal Barolo di Giuseppe Rinaldi alle Pergole Torte, dal Montepulciano di Valentini alle etichette di Bruno Giacosa, dall’Amarone dal Forno al Brunello Biondi Santi, hanno quotazioni simili ai Grand Cru di Borgogna. Si registra inoltre la crescita le quotazioni dei vini monovarietali a scapito dei blend così come un sempre maggior apprezzamento per l’utilizzo “leggero” di botti grandi a scapito dell’utilizzo delle barriques.

About Stefania Maffeo

Giornalista multitasking, classe 1976, dalla Campania alla Toscana per amore....del mangiar bene e ….del bere meglio! Eclettica comunicatrice, appassionata lettrice, di cinema e di storia contemporanea, da sempre utilizza la parola come strumento di piacevole realtà.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si