martedì , 26 settembre 2017
Home > News > Una app dedicata al mondo del vino vince lo Space App Camp 2016

Una app dedicata al mondo del vino vince lo Space App Camp 2016

Si tratta di Saturnalia, la app che sfrutta i dati satellitari per valutare la qualità del vino.

L’edizione 2016 dello Space App Camp, che si è svolto quest’anno presso il centro Esa-Esrin di Frascati, è stata vinta da un’applicazione che ruota attorno al vino. In particolare, si tratta di un’app che utilizza i dati satellitari per valutare la qualità del vino.

space-app-camp

Si chiama Saturnalia ed è sviluppata dal team composto da Daniele De Vecchi, Samuel Harrison, Ian Newson, Nick Read; permette agli utenti di eseguire la scansione di una bottiglia di vino e visualizza quindi l’annata migliore per quel particolare tipo di vino. L’analisi si basa sui dati dei satelliti Sentinel-2, Sentinel-3 e sui dati meteorologici; in questo modo vengono fornite informazioni fondamentali sul terreno, sull’atmosfera e sul meteo.
L’app offre inoltre un servizio esclusivo di segnalazione dei vini coltivati in condizioni simili.
E non è finita. Saturnalia, integrando i dati del programma europei denominato “Copernicus“, può aiutare investitori e distributori vinicoli a prevedere la qualità del vino prima dell’imbottigliamento. Il che significa dare la possibilità di comprare il vino “giusto” in anticipo e ad un prezzo inferiore.

Quando si dice innovazione.

space-2

About Stefania Abbattista

Pugliese di nascita e toscana d’adozione, è approdata al vino dopo un percorso fatto di letteratura e poesia. Le leggi del marketing le ha imparate sul campo, e rifarebbe tutto daccapo perché oggi, proprio grazie alla sua formazione, sa che il più potente degli strumenti è la parola. E ogni giorno cerca di piegarla un po' al servizio del vino, che considera la poesia della terra. È giornalista e sommelier AIS.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

si